Strage di Altavilla Milicia, la camera ardente per i due fratellini uccisi: proclamato lutto cittadino

Strage di Altavilla Milicia, la camera ardente per i due fratellini uccisi: proclamato lutto cittadino

ALTAVILLA MILICIA – Un corteo di bambini e ragazze delle scuole ha accolto ad Altavilla Milicia le salme dei due fratelli, Emanuel di 5 anni e Kevin di 16, uccisi insieme alla madre Antonella Salamone.

Della strage, avvenuta nel corso di un rito “per scacciare il demonio”, sono accusati il padre Giovanni Barreca e la sorella 17enne, che hanno confessato, e una coppia di santoni, Sabrina Fina e Massimo Caradente.



Il sindaco del Comune di Altavilla Pino Virga ha proclamato il lutto cittadino e organizzato nella sede del consiglio comunale la camera ardente che resterà aperta fino alle 20 di questa sera. Le due bare sono state accompagnate in corteo fino alla sala Zucchetto del Comune.

In tanti si sono recati per una preghiera e un saluto alle due vittime di un delitto che ha destato sconcerto e grande commozione in paese.