Scoperta maxi truffa all’UE, sequestro di beni per l’amministratore di una società agricola del Messinese – VIDEO

MESSINA – I Finanzieri del Comando Provinciale di Messina, in seguito a un’indagine coordinata dalla Procura Europea presso la sede di Palermo (E.P.P.O. – European Public Prosecutor’s Office), hanno segnalato un individuo ritenuto responsabile dell’indebita percezione di finanziamenti comunitari nell’ambito della politica agricola comune. Inoltre, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo ai fini della confisca, del valore approssimativo di 200mila euro.

I finanziamenti della Politica Agricola Comune, interamente finanziati dall’Unione Europea, rappresentano un importante sostegno per il settore agricolo, migliorando le condizioni socio-economiche degli operatori e promuovendo la crescita produttiva e il miglioramento aziendale.

L’indagine condotta dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Capo d’Orlando ha rivelato una truffa perpetrata dall’amministratore di una società agricola ai danni del Fondo Europeo Agricolo di Garanzia e del Fondo Europeo Agricolo Sviluppo Rurale. Il soggetto, nelle domande di pagamento presentate all’A.G.E.A. (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), ha dichiarato terreni che non gli appartenevano, ottenendo così finanziamenti non dovuti per un totale di circa 190mila euro, ora sottoposti a sequestro.



L’amministratore della società agricola è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato, mentre la società è stata segnalata per gli aspetti concernenti la responsabilità degli enti per illecito amministrativo derivante da reato.

Le immagini video

 

 

La misura cautelare reale, che consiste nel sequestro delle somme di denaro e dei beni immobili ottenuti illegalmente, è stata eseguita in base alle prove raccolte durante le indagini preliminari. Tuttavia, le accuse dovranno essere confermate in dibattimento e nei successivi gradi di giudizio, nel rispetto del principio di presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva.