Scenario Pubblico avvia il progetto “I linguaggi del corpo” all’IOS “Musco”

Scenario Pubblico avvia il progetto “I linguaggi del corpo” all’IOS “Musco”

CATANIA – Martedì 7 dicembre presso l’IOS “A.Musco” si è svolto l’incontro di presentazione del progetto biennale “I linguaggi del Corpo/ Oltre le barriere per raccontare l’umanità” a cura di Scenario Pubblico, Centro Nazionale di Produzione della Danza. Il progetto pone l’accento sulle potenzialità della danza come strumento sociale di integrazione e si inserisce in un più ampio progetto cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che mira a valorizzare le eccellenze giovanili nell’ambito della danza e della videodanza attraverso dei percorsi formativi.

È previsto un laboratorio semestrale sui linguaggi del corpo per gli studenti del terzo anno del Liceo coreutico “Musco”, basato sul linguaggio MoDem (“Movimento Democratico”) sviluppato da Roberto Zappalà in oltre 30 anni di attività coreografica. Il laboratorio sarà coordinato da Silvia Oteri, che da diversi anni si occupa della divulgazione del linguaggio della Compagnia Zappalà Danza, e sarà tenuto da diversi danzatori della stessa compagnia. Questo percorso laboratoriale rappresenterà una meravigliosa opportunità di studio e formazione per gli studenti. L’incontro di presentazione si è tenuto presso l’IOS Musco, il coreografo Roberto Zappalà con i suoi danzatori ha proposto agli studenti un primo approccio al linguaggio MoDem, con la performance/lettura ‘il corpo insegna’.

Parallelamente ai laboratori di danza, che saranno attivati anche in altre scuole ed enti sociali del territorio catanese, il progetto prevede inoltre un percorso formativo per giovani videomaker che coinvolgerà anche il Liceo Artistico “Musco” grazie all’attivazione di un percorso PCTO.



Alla fine del primo anno, i giovani studenti dei diversi corsi sui linguaggi del corpo si potranno incontrare per conoscersi, scambiare esperienze ed occasioni di integrazione, e con il supporto dei giovani docenti ed allievi del corso per videomaker, realizzeranno dei piccoli documentari sul percorso intrapreso, nella forma di brevi cortometraggi di videodanza.

Questa iniziativa – afferma la Dirigente scolastica, Dott.ssa Cristina Casciocostituisce una grande opportunità sia per i ragazzi del Liceo Coreutico che per quelli del Liceo Artistico, perché gli consente di implementare ed approfondire le loro competenze, anche in direzione di percorsi professionali futuri. Inoltre, si tratta di un progetto che consente al territorio in cui è ubicata la scuola di mostrarsi nella sua veste migliore”.
I docenti del Liceo Coreutico che accompagneranno i ragazzi in qualità di tutor saranno Alessandro Giambirtone e Silvia Bologna.

Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza, Centro Nazionale di Produzione della Danza riconosciuto dal MIC Ministero della Cultura e dalla Regione Siciliana, accanto all’intensa attività artistica internazionale, è impegnato da sempre nella promozione di iniziative di carattere sociale, per coinvolgere e avvicinare ogni genere di pubblico, con rinnovata curiosità, alla danza contemporanea e alle pratiche artistiche e nell’individuare nuove e differenti modalità per dare linfa culturale al territorio, valorizzando le eccellenze giovanili.