Incidente mortale a Catania, Paternò piange Gabriele Longo: tornava a casa dal lavoro

Incidente mortale a Catania, Paternò piange Gabriele Longo: tornava a casa dal lavoro

PATERNÒ – É stravolta dal dolore la cittadina di Paternò, che da alcune ore ha appreso la triste notizia che un giovanissimo concittadino ha perso la vita a causa di un incidente. Gabriele Longo, queste le generalità della vittima, è deceduto stamani – intorno alle 6 del mattino – a seguito di un sinistro avvenuto lungo via Santa Sofia, a Catania.

incidente mortale catania gabriele longo paternò

In foto Gabriele Longo

L’incidente mortale di oggi a Catania

Usciva dal lavoro, svolgeva l’attività di guardia giurata all’interno del Policlinico, stava tornando a casa dopo il turno di notte quando avrebbe perso il controllo della sua moto, finendo rovinosamente sull’asfalto. A nulla sarebbe valsa la corsa al Pronto Soccorso dello stesso nosocomio in cui il 24enne lavorava, il suo cuore ha cessato di battere.

Sembrerebbe che nessun altro mezzo sia rimasto coinvolto nell’incidente, per questo si parlerebbe di sinistro autonomo. I rilievi e la ricostruzione della dinamica sono in mano agli agenti della polizia municipale etnea intervenuti.

incidente mortale catania via santa sofia

Il luogo dell’incidente – Foto di Mariangela Cinardo

I messaggi di cordoglio per Gabriele Longo

In queste ore si stanno moltiplicando i messaggi di cordoglio per Gabriele, l’ennesima giovane vita spezzata in questi giorni in Sicilia a causa di incidenti. Spiccano tra tutte le parole del sindaco di Paternò, Nino Naso, che così ha scritto sui social postando di seguito anche una foto del giovane: “Sono sconvolto e profondamente addolorato per questa tragedia che ha colpito la famiglia del nostro Gabriele. Da primo cittadino e da amico della famiglia Longo, mi stringo insieme a tutta la comunità cittadina al dolore di una famiglia già provata da un precedente e straziante lutto. Gabriele era un giovane pieno di valori, onesto e solare che ha perso la vita mentre ritornava a casa dal lavoro. Salutaci le stelle Gabriele“.



A fargli eco le parole del presidente dell’Ars Gaetano Galvagno: “La comunità di Paternò oggi piange la tragica perdita di Gabriele, uno dei suoi più giovani figli, che ha perso la vita sull’asfalto. Il mio cuore si unisce al dolore dell’amico, Antonello Longo condannato da padre a patire questo atroce dramma e alla famiglia tutta a cui vanno le mie più sentite condoglianze“.

E ancora Giulio, che scrive: “Carissimo, sono molto deluso, abbattuto, siamo cresciuti insieme agli scout. Dal branco fino al clan, non mi posso dimenticare tutte le volte che facevamo strada: tu eri pronto ad aiutarmi con la mano, oppure ti portavi il mio zaino. Quante volte mi hai fatto salire nella macchina per farmi spaventare che andavi forte. Abbiamo fatto la strage: dormivano insieme con gli altri ragazzi la notte in bianco, fumando sigarette, oppure gli mettevi le canzoni neomelodiche. Neanche due settimane fa ti avevo visto e ci siamo fumati la sigaretta, andavi al lavoro. In Paradiso ti accompagnino gli Angeli, al tuo arrivo ti accolgano i martiri e ti conducano nella Santa Gerusalemme. Riposa in pace Gabriele, mi mancherai. Con il tuo sorriso fai divertire gli altri angeli“.

In foto il luogo dell’incidente e la giovane vittima