Femminicidio Ada Rotini, ai funerali parla il vice sindaco di Bronte. Leanza: “Aveva il diritto di vivere”

Femminicidio Ada Rotini, ai funerali parla il vice sindaco di Bronte. Leanza: “Aveva il diritto di vivere”

BRONTE – Si sono svolti oggi a Noto, in provincia di Siracusa, i funerali di Ada Rotini, la 46enne vittima del femminicidio avvenuto lo scorso 8 settembre a Bronte (Catania).

In rappresentanza del Comune di Bronte, oggi in lutto cittadino, ha preso parte alla cerimonia funebre il vice sindaco Antonio Leanza che ha voluto esprimere il dolore della città e portare i saluti del sindaco di Bronte, Pino Firrarello.



Non è facile per me oggi – ha affermato – portare il saluto della comunità brontese, del sindaco di Bronte, sen. Pino Firrarello, della Giunta municipale e del Consiglio comunale, in occasione dell’ultimo saluto che possiamo rivolgere ad Ada“.

Non è facile perché tutta Bronte è rimasta sconvolta ed addolorata per quanto accaduto. Dolore e commozione hanno pervaso tutti. Ada doveva ancora vivere. Ada aveva il diritto di continuare a cercare la sua felicità“, ha sottolineato ulteriormente il vice sindaco.