Palermo zona rossa, niente catechismo ma confermate messe e funzioni religiose: la decisione dell’Arcidiocesi

Palermo zona rossa, niente catechismo ma confermate messe e funzioni religiose: la decisione dell’Arcidiocesi

PALERMO – L’annuncio e la successiva istituzione della zona rossa per il Comune di Palermo, come già accaduto in passato, provoca un vero e proprio tam tam di restrizioni e “nuove” misure di contenimento. Naturalmente anche l’Arcidiocesi di Palermo non ne è indenne e così, per la durata della zona rossa, ha promulgato le indicazioni.

Catechismo

Il Consiglio episcopale di Palermo ha deciso, quindi, che per motivi di cautela, sono sospese le attività di Catechesi in presenza a tutti i livelli (bambini e adulti e gli incontri di gruppi, associazioni e movimenti). Dove possibile, però, sottolinea di continuare con la modalità online.

Gli incontri, con le dovute precauzioni e nel rispetto delle misure vigenti, sono consentiti solo per la preparazione immediata alle celebrazioni dei Sacramenti.

Messe e funzioni religiose

La possibilità di celebrare le Sante Messe rimane invariata. Il Consiglio episcopale sottolinea che questo sarà possibile “benché con le limitazioni a tutti note“.



Battesimi, cresime, prime comunioni, matrimoni e funerali si potranno celebrare, come eventualmente programmato da ciascuna Parrocchia.

Per le suddette celebrazioni si raccomanda – sottolinea il Consiglio episcopale -, in particolare, la stretta osservanza delle norme di prevenzione sanitaria, con particolare riguardo al distanziamento interpersonale fra le persone che non appartengono allo stesso nucleo familiare“.

Fonte foto Vaticannews.va