Zona Industriale Catania, per Di Martino (Confindustria) bisogna “scongiurare chiusura caserme carabinieri e vigili del fuoco”

Zona Industriale Catania, per Di Martino (Confindustria) bisogna “scongiurare chiusura caserme carabinieri e vigili del fuoco”

CATANIA –Le caserme dei carabinieri e dei vigili del fuoco attive nella zona industriale di Catania sono presidi fondamentali per la sicurezza di imprese e lavoratori, per questo occorre scongiurare l’eventualità di una loro chiusura“.

Così il presidente di Confindustria Catania, Angelo Di Martino, in una lettera inviata nei giorni scorsi al Prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, esprime l’allarme degli imprenditori preoccupati dalle informazioni che giungono in merito ad una possibile disattivazione delle due strutture.

Zona Industriale Catania, per Di Martino (Confindustria) bisogna “scongiurare chiusura caserme carabinieri e vigili del fuoco”

In un’area che ospita più di 400 imprese e oltre 15mila lavoratori – prosegue il presidente degli industriali etnei – nella quale i livelli di sicurezza sono sempre più compromessi da furti e atti vandalici, il tema legalità è di enorme rilevanza.

È noto, inoltre, come incendi e allagamenti periodicamente mettano in ginocchio le imprese e tutti gli operatori del comprensorio. Mantenere attiva la stazione dei vigili del fuoco è quindi indispensabile. Nel momento in cui la zona industriale della nostra città si trova al centro dell’interesse di nuovi, importanti investitori occorre fare ogni sforzo per migliorarne l’attrattività.

Per questo – conclude Di Martino – auspichiamo che si possa avviare con urgenza un tavolo di confronto tra tutti gli attori interessati con l’obiettivo di trovare soluzioni che vengano incontro alla richiesta di sicurezza giustamente espressa da imprese e lavoratori“.