Indipendence day, storia americana: la festa raccontata dalla base di Sigonella

Indipendence day, storia americana: la festa raccontata dalla base di Sigonella

MONDO – Pur essendo una giornata prettamente riservata al suolo americano, l'”Indipendence Day” è parecchio conosciuta nel mondo e spesso vista come un’occasione per omaggiare uno dei più grandi Paesi al mondo, gli Stati Uniti.

La particolarità dell’evento è anche il forte patriottismo che lega gli americani nel celebrare questi festeggiamenti anche grazie alla storia che vi è dietro, con il distacco delle colonie inglesi dalla Gran Bretagna che diedero vita agli attuali stati federali e alla varie contee.


4 luglio 1776

Data storica, quando a Washington si firmerà la dichiarazione per l’indipendenza, una sorta di documento che spiegasse questa decisione, che fu redatta dalla Commissione dei cinque, ma il principale autore fu Thomas Jefferson. Anche se la festa dovrebbe cominciare in verità a partire dal 2 luglio, data in cui le colonie americane furono separate legalmente dalla Gran Bretagna, quindi, della sua approvazione in precedenza proposta da Richard Henry Lee. Ma la data simbolo delle celebrazioni rimane giorno 4.

L’Indipendence day in Sicilia

Un piccolo angolo a “stelle e strisce” in Sicilia, nella base militare di Sigonella, tra Catania e Siracusa. Grazie alla vasta presenza di cittadini, militari, americani ci si sente un po’ a casa celebrando l’indipendenza del proprio paese d’origine.

Ai nostri microfoni il vice capo ufficio stampa di Sigonella, Alberto Lunetta: “L’indipendenza nella nostra base viene celebrata due giorni prima, ossia, il 2 luglio per quest’anno. In modo da farla conciliare con il weekend“.

L’ingresso è strettamente riservato agli addetti, si tratta del ‘Red White & Boom‘, festa organizzata dall’ufficio ricreativo della Stazione Aeronavale della Marina USA nella base dell’Isola“.

Aggiunge Lunetta: “L’evento, come già detto, sarà riservato ai possessori di un documento identificativo di base, tra i quali saranno presenti, ospiti per sponsorizzare l’evento, senza i propri sponsor non si potrà accedere alla festa“.

Alcuni scatti

Degustazioni e giochi

Una giornata ricca di stand vari, musica, cucina tipica americana (naturalmente) e giochi come ad esempio il più popolare, Cornhole tournament: gioco in cui si lanciano dei sacchetti di mai cercando di lanciarli dentro una buca in una piattaforma di legno“.

Naturalmente presenti anche gli immancabili fuochi d’artificio che, concluderanno la serata di celebrazione all’interno della base“.

Foto di repertorio