Presidente della Repubblica, si cerca una donna ma tutti vogliono Mattarella. Salta anche Belloni?

Presidente della Repubblica, si cerca una donna ma tutti vogliono Mattarella. Salta anche Belloni?

ITALIA – Rimane ancora un enigma l’elezione del nuovo presidente della Repubblica.

Dopo la doppia votazione di ieri, con la candidatura di Maria Elisabetta Alberti Casellati naufragata clamorosamente a causa della forzatura del nome imposta dal Centrodestra, sembra essere ancora lontana l’intesa sul nome che potrebbe accontentare tutti i partiti.


In serata è ribalzata con forza la proposta di Elisabetta Belloni, capo dei servizi segreti, ma i secchi “no” di Forza Italia, Liberi e Uguali, Lega e Italia Viva potrebbero aver fatto tramontare sul nascere questa ulteriore ipotesi.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, provato per la bruciatura di Casellati (la presidente del Senato non è riuscita nemmeno a contare sul serbatoio di voti promesso dal Centrodestra), tenta ancora una volta a vestire i panni del “regista”, affermando di stare lavorando a una figura femminile.

Il segretario del carroccio avrebbe già incontrato Letta e Conte con l’auspicio di trovare la quadra. Smentito, invece, un presunto colloquio con il presidente del Consiglio Mario Draghi per valutare la sua salita al soglio quirinalizio.

L’impressione, tuttavia, è quella di un emiciclo ormai in profonda crisi, incapace di individuare tra i propri banchi un soggetto in grado di accontentare tutti. O quasi.

Nel frattempo, anche in occasione della sesta votazione, sono cresciute le preferenze per il presidente uscente Sergio Mattarella. L’attuale Capo dello Stato ha accumulato 336 voti, un trend che l’intero Parlamento potrebbe presto prendere in considerazione.

Immagine di repertorio