Quirinale, scheda bianca alla prima votazione. Draghi torna favorito? Domani altri colloqui

Quirinale, scheda bianca alla prima votazione. Draghi torna favorito? Domani altri colloqui

ITALIA – Nessuna sorpresa nel giorno della prima votazione alla Camera dei Deputati per l’elezione per il prossimo presidente della Repubblica. I parlamentari e i delegati regionali hanno infatti consegnato in massa scheda bianca all’interno delle urne, posticipando quindi la nomina del nuovo Capo dello Stato almeno alla giornata di domani.

Sono state 671 le schede senza nome spogliate da Roberto Fico. Il primo tra i più votati (36 preferenze) è stato Paolo Maddalena, 85 anni, ex magistrato e vice presidente emerito Corte Costituzionale, il cui nome è circolato parecchio nei giorni scorsi tra le fila del Movimento 5 Stelle.


Seguono, a ruota, l’uscente Sergio Mattarella (16), Marta Cartabia (9), Le schede nulle sono state 49. Proseguiranno anche nella giornata di domani, intanto, le interlocuzioni tra i vari leader di partito per arrivare alla scelta di un nome comune.

Nel pomeriggio è stato avviato un dialogo tra Lega e Partito Democratico, mentre in queste ore ha ripreso quota la candidatura dell’attuale presidente del Consiglio Matteo Draghi come successore di Sergio Mattarella (che segue lo spoglio da casa).

L’ex governatore della Bce oggi pomeriggio ha incontrato più esponenti – in primis Matteo Salvini – per valutare la sua potenziale scalata al Colle. La sua candidatura, comunque, potrebbe essere condizionata dai futuri risvolti sulla tenuta del Governo.

Fonte foto: pti.regione.sicilia.it