Morte Salvatore Franco, Flai Cgil e Camera del Lavoro di Catania: “Norme per ridurre i rischi”

Morte Salvatore Franco, Flai Cgil e Camera del Lavoro di Catania: “Norme per ridurre i rischi”

RANDAZZO –La morte di Salvatore Franco, operaio della Forestale di 60 anni, scomparso martedì pomeriggio in contrada Carbonara a Randazzo, proprio mentre lavorava, ci addolora e ci segnala quanto sia importante tutelare la sicurezza e la prevenzione in qualunque contesto occupazionale“.

Lo sottolineano in una nota sindacale, il segretario generale della Flai Cgil di Catania, Pino Mandrà, e il segretario generale della Camera del Lavoro di Catania, Carmelo De Caudo, in merito al decesso dell’operaio Forestale avvenuto ieri mattina nel Catanese.

Non conosciamo ancora le dinamiche dell’incidente ma ci mettiamo subito a disposizione della famiglia per la tutela legale, mentre alle istituzioni ricordiamo che il lavoro degli operai della Forestale va tutelato al pari di altri profili, verificando per esempio le condizioni dei mezzi utilizzati e degli ambienti in cui operano“.



Tutto ciò – concludono Mandrà e De Caudo – potrà avvenire solo se saranno disponibili organici sufficienti a garantire i controlli. Ricordiamo che il lavoro in agricoltura è tra i più pericolosi. vanno quindi approvate apposite norme che riducano sensibilmente i rischi“.

Immagine di repertorio