Newsicilia https://newsicilia.it L'informazione digitale quotidiana Sat, 24 Oct 2020 14:54:16 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.1 https://newsicilia.it/wp-content/uploads/2017/09/cropped-cropped-cropped-favicon-32x32.png Newsicilia https://newsicilia.it 32 32 Nuovo focolaio in casa di riposo, 13 contagiati tra operatori e anziani. Sindaco: “Rispettiamo le regole” https://newsicilia.it/Siracusa/coronavirus/nuovo-focolaio-in-casa-di-riposo-13-contagiati-tra-operatori-e-anziani-sindaco-rispettiamo-le-regole/608264 Sat, 24 Oct 2020 14:54:16 +0000 https://newsicilia.it/?p=608264 NOTO – Il sindaco di Noto (Siracusa), Corrado Bonfanti, ha pubblicato nelle scorse ore un aggiornamento sull’andamento dei contagi da Coronavirus in città. Si registra, purtroppo, un nuovo focolaio in una casa di riposo: sono 13 in tutto, tra ospiti e operatori, i positivi al Coronavirus. Per la struttura “è scattata la gestione delle forniture […]]]>

NOTO – Il sindaco di Noto (Siracusa), Corrado Bonfanti, ha pubblicato nelle scorse ore un aggiornamento sull’andamento dei contagi da Coronavirus in città.

Si registra, purtroppo, un nuovo focolaio in una casa di riposo: sono 13 in tutto, tra ospiti e operatori, i positivi al Coronavirus. Per la struttura “è scattata la gestione delle forniture di beni nella massima sicurezza”.

Il numero dei contagiati totali a Noto sale così a 29: “Prosegue la ricostruzione della catena di contatto e la predisposizione di ulteriori controlli per avere un quadro più chiaro e definitivo. Le condizioni cliniche dei contagiati restano comunque positive”, dichiara il Comune di Noto.

“Io ci sono sempre! Situazione sotto controllo e ancora una volta invito al rispetto delle regole. La nostra irresponsabilità non può gravare sul quotidiano e duro lavoro degli altri, questa è la cruda e netta verità”, sono le parole del sindaco Bonfanti in un post.

Video

Ecco il video dell’aggiornamento presentato dal primo cittadino di Noto sulla sua pagina Facebook.

Fonte video: Facebook – Comune di Noto

Immagine di repertorio

]]>
Si fa scuola al Liceo classico “Nicola Spedalieri” di Catania: soddisfatta la Preside Ciraldo https://newsicilia.it/Catania/scuola/si-fa-scuola-al-liceo-classico-nicola-spedalieri-di-catania-soddisfatta-la-preside-ciraldo/608230 https://newsicilia.it/Catania/scuola/si-fa-scuola-al-liceo-classico-nicola-spedalieri-di-catania-soddisfatta-la-preside-ciraldo/608230#respond Sat, 24 Oct 2020 14:51:02 +0000 https://newsicilia.it/?p=608230 CATANIA – Come fortemente voluto dalla Dirigente del Liceo classico “Nicola Spedalieri”, Prof.ssa Enza Ciraldo, d’intesa con il Dipartimento di Lettere e con il Dipartimento di Filosofia e Storia, la scrittrice e musicologa Lina Maria Ugolini ripropone ad alunne ed alunni la possibilità di trascorrere due ore di ironica seppur pensosa riflessione sulla nostra realtà, […]]]>

CATANIA – Come fortemente voluto dalla Dirigente del Liceo classico “Nicola Spedalieri”, Prof.ssa Enza Ciraldo, d’intesa con il Dipartimento di Lettere e con il Dipartimento di Filosofia e Storia, la scrittrice e musicologa Lina Maria Ugolini ripropone ad alunne ed alunni la possibilità di trascorrere due ore di ironica seppur pensosa riflessione sulla nostra realtà, partendo dal suo ultimo libro “Lo Svagato. Breve storia dell’involuzione dell’uomo”.

Ma è un incontro particolare: siamo in periodo di emergenza sanitaria e le necessità di tutela della salute spingono la scuola a individuare forme di didattica adeguate al momento. E proprio ciò che caratterizza quella didattica è la distanza, oggi ormai presente nelle scuole. L’utilizzo del digitale può diventare occasione di comunicazione partecipata, aiutando docenti, alunne e alunni a cogliere e vivere come la scuola riesca, nonostante tutto, a far scuola e cultura.

Usufruendo degli spazi forniti dalla Biblioteca del Liceo “Spedalieri” due classi, grazie all’impegno delle prof.sse A. Pavano e E. Cannata, hanno seguito in presenza le parole della scrittrice e dialogato con lei e nel contempo, tramite il collegamento sulla piattaforma del Liceo; dalla loro aula altre classi e dalla propria abitazione chi turnava la lezione ha potuto ascoltare, interagire, sentirsi partecipe all’incontro, in uno sforzo collettivo volto al non voler sacrificare una delle piacevolezze che contraddistinguono la dimensione scolastica, cioè la condivisione delle esperienze attraverso il vedersi, il sentire il tono della voce e cogliere le emozioni del momento.

La modalità “blended” protagonista di questo 24 ottobre, o quella dell’incontro partecipato del tutto a distanza, saranno quelle che adopererà il Liceo lungo questo anno scolastico per concretizzare uno dei tanti aspetti della sua scelta educativa, cioè le occasioni di crescita, di confronto, di maturazione attraverso incontri con protagonisti o associazioni che legano le loro attività ad occasioni e tematiche che meritano particolare attenzione, come, ad esempio, la giornata della lotta contro la violenza sulle donne – 25 novembre – o gli ambiti dell’educazione alla legalità democratica.

Per tornare al presente, dunque, dalla Biblioteca e dalle aule allo “Spedalieri” si è parlato di “svagatezza”, richiamandosi al “divertissement” di pascaliana memoria e allargandosi poi alla visione sociologica dell’evoluzione/involuzione dell’uomo attraverso secoli di scoperte e invenzioni che sembrerebbero averci portato all’attuale deriva del mondo, in cui la capacità sensoriale, l’autonomia riflessiva e di scelta, le spontaneità emotive delle persone, sono sacrificate all’altare della rete e dell’economia che sostiene quest’ultima.

“Lo Svagato” è stato giudicato da alunne/i come una lettura meravigliosa per le molteplici prospettive di letture alternative del reale presenti e umoristica per i personaggi che animano il testo, nonostante il continuo allarme che alla fine di ogni sezione viene lanciato: siamo tutti avviati verso “ l’estinzione dei sensi umani – olfatto, gusto, tatto, udito, vista – programmata dal nostro millennio telematico che ci vede tutti connessi e dipendenti da computer mobili e intelligenti sui quali usare il touch, gli auricolari, i messaggi vocali, invenzioni concepite per facilitare e sveltire sempre più il tempo dei nostri giorni e consegnarlo al bisogno e alla dipendenza di un imminente svago”, per come afferma la scrittrice.

Numerosi gli interventi, che hanno riportato un caleidoscopio di posizioni sul rapporto umanità/tecnologia, sui rischi e sulle positività che ne possano derivare: un dibattito ricchissimo di idee diverse e di confronti veramente generazionali, che fanno meglio conoscere ad adulti il mondo adolescenziale e viceversa.

L’incontro si è concluso con una proposta didattica pensata per dare una continuità alle idee emerse: troppe volte, infatti, i classici “Incontro con….” si esauriscono nell’arco di poche ore, senza lasciare nulla né in chi relaziona né in chi ascolta. Il liceo “Spedalieri”, d’intesa con la scrittrice, ha invece pensato ad un ulteriore momento con funzione di restituzione consapevole ed interiorizzata della problematica.

In tal senso, Lina Maria Ugolini ha invitato la platea ad inventare dapprima un personaggio ironico, in linea con i tanti che costellano il suo testo, ipotizzandone avventure tali da presentarsi, nel loro essere comiche, rivelatrici dei vizi e dei pregi dell’uomo: per poi, partendo da questa personale “sceneggiatura”, dargli vita attraverso un video, realizzando così l’utilizzo creativo e personale della tecnologia.

È proprio questa la speranza che è emersa alla fine, in consonanza con la chiusa del testo, scritta proprio durante il trascorso lockdown: la tecnologia, invenzione dell’umanità, va utilizzata sempre nel rispetto delle persone, nella considerazione del suo essere strumento per migliorare le condizioni di benessere, per costruire un futuro ricco di meraviglie condivisibile democraticamente e che sfugga alla logica della strumentalizzazione e dell’economia.

Come è accaduto in questo 24 ottobre, in cui la tecnologia ha aiutato alunne e alunni del liceo “Spedalieri” a ritrovarsi insieme a “fare scuola e cultura” nonostante la criticità del momento.

Articolo redatto in collaborazione con la prof.ssa Adriana Cantaro

]]>
https://newsicilia.it/Catania/scuola/si-fa-scuola-al-liceo-classico-nicola-spedalieri-di-catania-soddisfatta-la-preside-ciraldo/608230/feed 0
Sicilia “accerchiata” dai terremoti, tremano la costa e le isole minori: i DETTAGLI https://newsicilia.it/Enna/cronaca/sicilia-accerchiata-dai-terremoti-tremano-la-costa-e-le-isole-minori-i-dettagli/608262 Sat, 24 Oct 2020 14:31:22 +0000 https://newsicilia.it/?p=608262 PALERMO – Sono ore frenetiche nel sottosuolo siciliano, dove dalla scorsa notte si stanno ripetendo diverse scosse di terremoto. Movimenti che stanno interessando il territorio dell’isola e il mare che circonda la Sicilia, con attenzione da parte dei siciliani. Il primo evento sismico, di magnitudo 3.1, si è verificato alle 3 di notte nel territorio […]]]>

PALERMO – Sono ore frenetiche nel sottosuolo siciliano, dove dalla scorsa notte si stanno ripetendo diverse scosse di terremoto. Movimenti che stanno interessando il territorio dell’isola e il mare che circonda la Sicilia, con attenzione da parte dei siciliani.

Il primo evento sismico, di magnitudo 3.1, si è verificato alle 3 di notte nel territorio di Troina (Enna) ed è stato seguito da un secondo sisma di magnitudo 2.8.

Sempre durante le ore notturne, alle 4,50, un terremoto di magnitudo 2.6 aveva colpito le isole Eolie a una profondità di 303 chilometri. Tre nuovi terremoti a una profondità superiore ai 30 chilometri si sono invece registrati nelle ultime ore nel Tirreno meridionale, lungo la costa del Palermitano e del Messinese.

La prima scossa è avvenuta alle 15,55 di oggi pomeriggio con una magnitudo di 3.1, a metà strada tra le isole Eolie e l’isola di Ustica. La seconda replica si è verificata poco dopo alle 16,07, senza nella stessa area, con una magnitudo di 2.7. L’ultima, più recente, alle 16,30 con una magnitudo di 2.6.

Immagine di repertorio

]]>
Musumeci blinda la Sicilia: dai centri commerciali alle scuole alla movida, ecco l’ordinanza ufficiale https://newsicilia.it/Sicilia/coronavirus/musumeci-blinda-la-sicilia-dai-centri-commerciali-alle-scuole-alla-movida-ecco-lordinanza-ufficiale/608259 Sat, 24 Oct 2020 14:26:25 +0000 https://newsicilia.it/?p=608259 PALERMO – Misure di contenimento congiunte tra Regione e Ministero della Salute, che tengono conto delle indicazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico siciliano. Il governatore, Nello Musumeci, ha firmato poco fa, sentito il ministro Roberto Speranza, la nuova ordinanza per limitare il diffondersi del Coronavirus in Sicilia. Il provvedimento entrerà in vigore domani, 25 ottobre […]]]>

PALERMO – Misure di contenimento congiunte tra Regione e Ministero della Salute, che tengono conto delle indicazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico siciliano. Il governatore, Nello Musumeci, ha firmato poco fa, sentito il ministro Roberto Speranza, la nuova ordinanza per limitare il diffondersi del Coronavirus in Sicilia.

Il provvedimento entrerà in vigore domani, 25 ottobre 2020, e sarà valido fino al 13 novembre, per due settimane. Si tratta di azioni tarate sull’attuale andamento epidemiologico della Sicilia, dove non si registrano situazioni di particolare allarme sanitario, come in altre aree del paese.

Circolazione e spostamenti

Per evitare assembramenti su tutto il territorio regionale, dalle 23 alle 5, sono limitati gli spostamenti con ogni mezzo, a eccezione dei trasferimenti per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o d’urgenza, per motivi di salute e per il rientro nel proprio domicilio, dimora o residenza.

Attività didattica

Per le sole scuole superiori è disposta (da lunedì 26 ottobre) la sospensione delle lezioni in presenza e il contestuale avvio della didattica a distanza.

Mezzi di trasporto

Sul fronte della mobilità si è provveduto a ridurre del 50 per cento la capacità dei posti nei trasporti pubblici su gomma, rotaia e marittimi.

Esercizi commerciali

Gli esercizi commerciali, tra cui outlet e centri commerciali, resteranno aperti anche la domenica ma fino alle 14, a eccezione di edicole, farmacie e tabaccherie, che potranno mantenere i consueti orari di chiusura.

Attività di ristorazione

L’attività di ristorazione, invece, sarà consentita dalle 5 alle 23, con consumo al tavolo ma con un massimo di sei persone per tavolo. La consumazione al banco è ammessa solo dalle 5 alle 18. È invece consentita la ristorazione, solo per la consegna a domicilio, fino alle 24, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Possibili anche le attività di mense e catering.

Strutture termali e centri benessere

Dalle 8 alle 20 potranno restare aperte palestre, piscine, strutture termali e centri benessere. Inoltre, nella stessa fascia oraria, sarà permessa l’attività di sale bingo e sale gioco, ma con una limitazione per i clienti del 50 per cento della capienza.

Prevenzione sanitaria

Le Asp, sotto il monitoraggio dell’assessorato della Salute, avvieranno campagne sulla diffusione dell’epidemia nel territorio regionale mediante appositi progetti di tracciamento, a partire dalla popolazione in età scolastica e in aree caratterizzate dalla insorgenza di cluster localizzati.

A questo link, il testo completo dell’ordinanza: Ordinanza contingibile e urgente n. 51 del 24-10-2020

Fonte foto: Facebook – Nello Musumeci

]]>
Emergenza sanitaria, il Governo accelera: il ministro Speranza convoca il Cts, nuove misure in arrivo https://newsicilia.it/Italia/coronavirus/emergenza-sanitaria-il-governo-accelera-il-ministro-speranza-convoca-il-cts-nuove-misure-in-arrivo/608250 Sat, 24 Oct 2020 14:22:41 +0000 https://newsicilia.it/?p=608250 È iniziato alle ore 15,30 il tavolo convocato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che vede la partecipazione del Comitato tecnico scientifico per discutere delle nuove misure da adottare nel nostro Paese per frenare la drammatica crescita dei contagi. Tali misure dovrebbero presto essere contenute in un nuovo Dpcm dopo quello ordinato la scorsa settimana […]]]>

È iniziato alle ore 15,30 il tavolo convocato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che vede la partecipazione del Comitato tecnico scientifico per discutere delle nuove misure da adottare nel nostro Paese per frenare la drammatica crescita dei contagi.

Tali misure dovrebbero presto essere contenute in un nuovo Dpcm dopo quello ordinato la scorsa settimana che potrebbe avere luce già nelle prossime ore.

Il ministro, al termine dell’incontro che si tiene in videoconferenza, dovrebbe poi confrontarsi con i governatori delle Regioni per renderli a corrente dei provvedimenti che verranno predisposti.

Tra questi, anche il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, il quale ha già promulgato un’ordinanza valevole su tutto il territorio isolano che prevede la sospensione delle lezioni in presenza, il dimezzamento dell’uso dei posti passeggeri sui mezzi di trasporto pubblico e il divieto di circolazione dalle ore 23 alle ore 5 del mattino.

Immagine di repertorio

]]>
Giovani violenti, l’invito a indossare la mascherina e la spedizione punitiva: aggredito gestore di un locale https://newsicilia.it/Messina/cronaca/giovani-violenti-linvito-a-indossare-la-mascherina-e-la-spedizione-punitiva-aggredito-gestore-di-un-locale/608254 Sat, 24 Oct 2020 14:19:00 +0000 https://newsicilia.it/?p=608254 SANT’AGATA MILITELLO – Questa mattina, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Sant’Agata di Militello hanno eseguito due provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettanti giovani del luogo, per i reati di violenza privata, minacce, lesioni personali e danneggiamento, tutti aggravati e in concorso ai danni di due membri dello staff di un […]]]>

SANT’AGATA MILITELLO – Questa mattina, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Sant’Agata di Militello hanno eseguito due provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettanti giovani del luogo, per i reati di violenza privata, minacce, lesioni personali e danneggiamento, tutti aggravati e in concorso ai danni di due membri dello staff di un noto locale della movida santagatese.

Gli arresti domiciliari sono stati disposti per il 27enne Carmelo Presti, gravato da diversi precedenti di polizia, mentre al 20enne Antonio Tripodo è stato applicato il divieto di dimora nel comune di Sant’Agata Militello. Entrambe le misure cautelari, emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti, Andrea La Spada, sono state richieste dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Patti, Andrea Apollonio, che ha diretto le indagini con il coordinamento del Procuratore della Repubblica Angelo Cavallo, condividendo le risultanze investigative prodotte dai carabinieri, che in breve tempo hanno minuziosamente ricostruito la dinamica dei fatti.

La dinamica dell’episodio

I fatti risalgono alla notte dello scorso 7 ottobre, quando un gruppo di giovani “capeggiati” da Carmelo Presti, si era recato nel locale, allo scopo di effettuare un raid punitivo per una presunta offesa subìta qualche giorno prima da suo “figlioccio” Antonio Tripodo da parte di uno dei gestori del locale. Questi, infatti, avrebbe richiamato il ragazzo invitandolo a indossare la mascherina e, al suo rifiuto, sarebbe nato un breve diverbio. Tripodo quindi sarebbe tornato sul luogo qualche giorno dopo assieme a Presti e al suo gruppo, di cui fanno parte anche ragazzi minorenni.

Dopo aver atteso l’orario di chiusura del locale ormai deserto, il gruppo passava alle vie di fatto, scagliandosi verso i gestori del locale, i quali, dopo aver subito un brutale pestaggio (con serie conseguenze fisiche per gli aggrediti) e il danneggiamento di diversi arredi, erano costretti a trovare riparo all’interno dell’esercizio commerciale, barricandosi all’interno per trovare riparo dall’aggressione. La spropositata violenza guidata da Presti è stata arrestata solo grazie al tempestivo intervento dei carabinieri a seguito della chiamata d’emergenza degli aggrediti, “intrappolati” dentro il locale.

Nell’ordinanza di misura cautelare il giudice si è soffermato sulla “pianificazione dell’azione da parte degli indagati (l’uno quale “padrino”, l’altro quale “figlioccio” che al primo si rivolge per chiedere – e ottenere – “soddisfazione dell’affronto subìto”), capaci anche di coagulare attorno a sé altri giovani (anche minorenni) che vedono in Presti un leader cui prestare cieca fedeltà, anche nella perpetrazione di azioni così meschine, come quella di aggredire in cinque due ragazzi peraltro intenti, a differenza degli aggressori, a svolgere un’attività lavorativa”.

Secondo il giudice, le misure cautelari sono giustificate anche dal rischio che il branco capeggiato dal 27enne potesse lasciarsi andare a nuove violenze, volte ad affermare una sorta di predominio fatto di angherie e prepotenze sulla movida santagatese.

Immagine di repertorio

]]>
Aci Catena “invasa” dal virus, salgono a 30 i positivi. In isolamento 107: “Uscire solo per necessità” https://newsicilia.it/Catania/convenzioni/aci-catena-invasa-dal-virus-salgono-a-30-i-positivi-in-isolamento-107-uscire-solo-per-necessita/608249 Sat, 24 Oct 2020 14:13:22 +0000 https://newsicilia.it/?p=608249 ACI CATENA – Continua a crescere pericolosamente il numero dei positivi nel comune di Aci Catena, nel Catanese. Dall’ultimo rapporto di aggiornamento comunicato in data odierna dall’Asp al sindaco, Nello Oliveri, massima autorità sanitaria locale, salgono a 30 i positivi (19 donne e 11 uomini, di questi solo uno è ospedalizzato) nel territorio comunale catenoto, […]]]>

ACI CATENA – Continua a crescere pericolosamente il numero dei positivi nel comune di Aci Catena, nel Catanese. Dall’ultimo rapporto di aggiornamento comunicato in data odierna dall’Asp al sindaco, Nello Oliveri, massima autorità sanitaria locale, salgono a 30 i positivi (19 donne e 11 uomini, di questi solo uno è ospedalizzato) nel territorio comunale catenoto, mentre sale anche il numero dei soggetti costretti a isolarsi nel proprio domicilio. A oggi, questi sono 107.

Il primo cittadino raccomanda sempre massima prudenza. Si rinnova l’invito alle basilari norme igieniche e il consiglio di lavarsi bene le mani, proteggersi adeguatamente, indossare la mascherina, evitare gli assembramenti e i contatti inferiori a un metro di distanza.

Continua l’ascesa dei contagi. Questi iniziano a essere dati allarmanti, prudenza assoluta. Il trend di queste ultime settimane non è per niente incoraggiante. Abbiamo registrato un continuo, esponenziale e allarmante numero crescente di contagiati ad Aci Catena”, dichiara il sindaco.

Alla luce di tutto ciò – prosegue Oliveri – si raccomanda di uscire solo per le necessità e solo per casi conclamati di necessità, evitare strette di mano, abbracci e qualsiasi tipo di contatto. Se i numeri non dovessero stabilizzarsi, in base all’ultimo Dpcm del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, così come più volte annunciato, ci troveremo costretti a inasprire le misure anti contagio, mettendo in pratica i poteri che il governo centrale ha affidato ai sindaci“.

Immagine di repertorio

]]>
Vendevano “coca” in casa, dosi confezionate in cucina: nei guai due giovani pusher https://newsicilia.it/Palermo/cronaca/vendevano-coca-in-casa-dosi-confezionate-in-cucina-nei-guai-due-giovani-pusher/608243 Sat, 24 Oct 2020 14:07:35 +0000 https://newsicilia.it/?p=608243 PALERMO – La Polizia di Stato ha arrestato i palermitani M.G. e S.M., due giovani residenti nel quartiere Zisa, sorpresi nel loro domicilio con dosi di cocaina, pronta per essere smerciata. L’arresto è maturato nell’ambito dei servizi appositamente predisposti dalla Questura, finalizzati alla prevenzione e alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti nel capoluogo. In […]]]>

PALERMO – La Polizia di Stato ha arrestato i palermitani M.G. e S.M., due giovani residenti nel quartiere Zisa, sorpresi nel loro domicilio con dosi di cocaina, pronta per essere smerciata.

L’arresto è maturato nell’ambito dei servizi appositamente predisposti dalla Questura, finalizzati alla prevenzione e alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti nel capoluogo.

In tale contesto, i poliziotti della Squadra Mobile, transitando in piazza Ingastone, hanno notato un soggetto mentre accedeva, con fare circospetto e guardingo, all’interno di un appartamento posto al piano terra, accolto da una giovane donna.

I Falchi, insospettitisi da tale atteggiamento, dopo aver guadagnato un agile punto di osservazione, sono rimasti in attesa, Quando, dopo poco tempo, hanno visto la stessa persona uscire dall’abitazione e allontanarsi, lo hanno raggiunto e fermato per un controllo. Durante tali fasi l’uomo ha tentato, invano, di disfarsi di un involucro di cellophane, che è stato prontamente recuperato e che è risultato contenere cocaina.

Dopo avere segnalato il soggetto fermato come assuntore di sostanza stupefacente alle autorità competenti, i poliziotti si sono diretti nell’abitazione precedentemente attenzionata e, facendosi aprire con uno stratagemma la porta d’ingresso dalla stessa giovane, hanno sorpreso nell’appartamento un altro ragazzo (M.G.) seduto davanti al tavolo in cucina intento a confezionare dosi di stupefacente.

La perquisizione domiciliare che ne è seguita, con l’ausilio di altri equipaggi, ha permesso di trovare sul tavolo della cucina due involucri contenenti cocaina per un peso complessivo pari a 24.60 grammi; 46 dosi della stessa sostanza in una busta di carta per un peso complessivo pari a 18,30 grammi, un bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento e un’agenda contenente appunti vari.

In uno stipite della cucina, invece, è stato trovato denaro contante pari a circa 136 euro. M.G. ha consegnato spontaneamente anche 650 euro in banconote di vario taglio.

La droga (pari a 42,94 grammi), il materiale per il confezionamento ed il denaro contante (pari a circa 786 euro), ritenuto provento dell’attività illecita, sono stati posti sotto sequestro.

S.M. e M.G., quest’ultimo risultato essere in atto sottoposto, per altri fatti, alla misura dei domiciliari, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso della direttissima, l’autorità giudiziaria ha convalidato gli arresti e applicato una misura cautelare. Indagini sono in corso per risalire alla filiera dell’approvvigionamento della droga.

Immagine di repertorio

]]>
“Smonta” dal lavoro e viene rapinato. Giovane dipendente accerchiato da 4 stranieri: ladri lo minacciano con coltello https://newsicilia.it/Agrigento/cronaca/smonta-dal-lavoro-e-viene-rapinato-giovane-dipendente-accerchiato-da-4-stranieri-ladri-lo-minacciano-con-coltello/608234 Sat, 24 Oct 2020 14:02:48 +0000 https://newsicilia.it/?p=608234 AGRIGENTO – Era appena uscito dal lavoro, stava per andare a prendere la sua auto e tornare a casa dopo una giornata estenuante, quando sarebbe stato accerchiato da 4 extracomunitari e rapinato. Sarebbe questa la ricostruzione della serata da incubo di un giovane dipendente di un locale di Agrigento, il quale sarebbe stato rapinato dopo […]]]>

AGRIGENTO – Era appena uscito dal lavoro, stava per andare a prendere la sua auto e tornare a casa dopo una giornata estenuante, quando sarebbe stato accerchiato da 4 extracomunitari e rapinato. Sarebbe questa la ricostruzione della serata da incubo di un giovane dipendente di un locale di Agrigento, il quale sarebbe stato rapinato dopo aver terminato il turno in uno dei locali di via Atenea.

Secondo le ricostruzioni, 4 extracomunitari avrebbero circondato l’uomo e, con coltello in tiro, gli avrebbero intimato di consegnare i suoi soldi. Spaventato dalla situazione e dalle eventuali ripercussioni in caso di reazione, il giovane lavoratore avrebbe lasciato il suo portafogli ai ladri.

Dopo avere messo a segno il “colpo”, i 4 cittadini stranieri se la sarebbero data a gambe. Inoltre, non avrebbero lasciato alcuna traccia sul loro cammino.

Nessuno, lungo la via, si sarebbe accorto di nulla. Il 30enne sarebbe rimasto sotto shock per quanto accaduto due giorni fa.

Immagine di repertorio

]]>
Coronavirus, famiglia con 3 bambini positiva: anche tre donne contagiate, sindaco aggiorna sui casi https://newsicilia.it/Agrigento/coronavirus/coronavirus-famiglia-con-3-bambini-positiva-anche-tre-donne-contagiate-sindaco-aggiorna-sui-casi/608228 Sat, 24 Oct 2020 13:57:52 +0000 https://newsicilia.it/?p=608228 SCIACCA – Crescono velocemente i contagi a Sciacca, in provincia di Agrigento: nelle ultime ore sono stati accertati 8 nuovi positivi. A confermarlo il sindaco Francesca Valenti. Si tratterebbe di un’intera famiglia composta di 5 persone, fra cui tre bambini di età compresa tra i 2 e gli 8 anni, e di tre donne. Attualmente […]]]>

SCIACCA – Crescono velocemente i contagi a Sciacca, in provincia di Agrigento: nelle ultime ore sono stati accertati 8 nuovi positivi.

A confermarlo il sindaco Francesca Valenti.

Si tratterebbe di un’intera famiglia composta di 5 persone, fra cui tre bambini di età compresa tra i 2 e gli 8 anni, e di tre donne.

Attualmente i positivi registrati a Sciacca sono 47. A questo numero si aggiungono i 39 guariti e i 3 decessi registrati dall’inizio della cosiddetta “seconda ondata” di contagi da Covid-19. Negli scorsi giorni sono risultati positivi al tampone anche due studenti del liceo “E. Fermi” di Sciacca, sottoposti a isolamento domiciliare.

Immagine di repertorio

]]>