Italia blindata, Capodanno in zona rossa: cosa si può e non si può fare da oggi al 3 gennaio

Italia blindata, Capodanno in zona rossa: cosa si può e non si può fare da oggi al 3 gennaio

ITALIA – Ritorna nuovamente in zona rossa da oggi, 31 dicembre 2020, l’Italia: un Capodanno blindato almeno fino al 3 gennaio. Ma vediamo nel dettaglio cosa sarà possibile fare e cosa no da oggi in zona rossa.

Italia zona rossa: cosa si può e non si può fare

  • Sarà vietata la circolazione, se non per motivi di lavoro, salute o comprovata necessità. Sono compresi nel provvedimento gli spostamenti per raggiungere le seconde case fuori regione.


  • Aperti supermercati, negozi di beni alimentari, farmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri.

  • Lo spostamento verso abitazioni private e le visite a congiunti non conviventi sono consentite soltanto una volta al giorno, in orario compreso tra le 5 del mattino e le 22, e con il limite di due persone. Queste persone potranno portare con sé i figli di età inferiore ai 14 anni, disabili e conviventi non autosufficienti, esclusi dal conteggio.

Capodanno “in rosso” – I DIVIETI

  • Aboliti gli spostamenti fuori dalla regione di domicilio o residenza, senza eccezione alcuna.
  • Coprifuoco dalle 22 alle 5, tranne la notte tra il 31 dicembre e l’1 gennaio: in questo caso si estenderà il coprifuoco fino le ore 7 del mattino.

Il Viminale invita al rispetto delle regole e, a tal proposito proprio per Capodanno, si intensificheranno i controlli delle forze dell’ordine, in particolar modo si attenzioneranno i luoghi privati non autorizzati, le attività di locali apparentemente chiusi ma probabili sedi di “feste” naturalmente non concesse, quali ville o bed and breakfast.

Fonte foto XXI Secolo