Incubo Codavolpe-Vaccarizzo, notti insonni e avvelenate: sabato la manifestazione

Incubo Codavolpe-Vaccarizzo, notti insonni e avvelenate: sabato la manifestazione

CATANIA –L’incubo a Codavolpe- Vaccarizzo non è ancora finito: notti insonni avvolte da veleni e dai rumori, mattinate nella morsa dei fetori“, la denuncia del Comitato per la vivibilità tutela e salute di Codavolpe/Vaccarizzo e della Cgil di Catania.


Appuntamento sabato 18 luglio a partire dalle ore 9, per una nuova manifestazione di protesta pacifica in contrada Codavolpe nei pressi degli ingressi della Sicula Trasporti.


L’iniziativa è promossa dal Comitato per la vivibilità tutela e salute di Codavolpe/Vaccarizzo in collaborazione con il coordinamento No discarica Armicci, la protesta è sostenuta dalla Cgil di Catania.


Nonostante i confortanti segnali arrivati dalle istituzioni, continuano le pesanti emissioni prodotte dal ciclo di bio stabilizzazione, nonché dalla discarica – si legge nel manifesto dell’iniziativa-. Chiediamo la chiusure degli impianti nonché la bonifica di quanto inquinato, a salvaguardia della nostra salute. Cambia la gestione ma non l’effetto: il problema è radicale, fisico e geografico“.



Gli organizzatori invitano i cittadini residenti a manifestare, ma anche i comitati solidali nonché i rappresentanti istituzionali in veste esclusivamente solidale e di impegno.

Per il Comitato la soluzione è, e rimane, la chiusura di questo sito che è in antitesi con la parola ambiente; continua ad inquinare terra, acqua ma soprattutto l’aria che respiriamo.

Alla manifestazione interverranno anche il segretario generale della Cgil di Catania, Giacomo Rota e i consiglieri comunali di Catania con i quali i cittadini di Vaccarizzo discuteranno di altri problemi come scuola, Piano regolatore etc.

Fonte immagine Facebook Cgil Catania