Febbre del Nilo, caso sospetto a Catania: apprensione per l’esito delle analisi

Febbre del Nilo, caso sospetto a Catania: apprensione per l’esito delle analisi

CATANIA – Una donna di 72 anni è ricoverata in gravi condizioni nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale San Marco di Catania per un sospetto caso di Febbre del Nilo.

Se fosse confermato, sarebbe il secondo avvenimento in Sicilia. La donna, residente in una zona di campagna a Ramacca, vive insieme con il figlio nelle vicinanze di un allevamento di cavalli.


Filtra particolare apprensione per quanto riguarda la campionatura delle analisi di laboratorio.

A confermare se si tratti o no di Febbre del Nilo sarà nei prossimi giorni l’Istituto superiore di sanità.

Il mese scorso l’allarme era giunto anche a Marsala, il virus colpisce soprattutto le persone anziane e viene trasmesso attraverso la puntura delle zanzare infette.

Tra i sintomi più comuni del virus si possono citare: mal di testa, febbre, nausea e vomito. Tra i sintomi più gravi: febbre alta, forti mal di testa, debolezza muscolare, disorientamento, tremori, disturbi alla vista, torpore, convulsioni, paralisi, coma.

Foto di repertorio