La lettera della mamma a Denise

La lettera della mamma a Denise

MAZARA DEL VALLO – Nel decimo anniversario scomparsa di DenisePiera Maggio ha scritto alla figlia: “Ciao tesoro mio, tu forse non ti ricordi di me, io sono la tua mamma, mi chiamo Piera. Sono trascorsi dieci lunghi anni senza poterti vedere senza poterti abbracciare e coccolarti come spesso facevo, mi manchi tantissimo. Oggi sarai diventata una bellissima signorina di quasi quattordici anni, che sicuramente non conosce la sua vera identità”.


“Sei sempre nei nostri pensieri, nei nostri cuori”, scrive nella lunga missiva la donna, che poi aggiunge: “Hai lasciato un vuoto immenso in noi, manchi tantissimo al tuo papà e a tuo fratello che ha tanto sofferto la tua assenza. Oggi il dolore ha assunto un retrogusto di rabbia e frustrazione, per tutto quello che è successo in questi anni. Tante sono le persone che ti vogliono bene, ma anche quelle che hanno voluto che questo male continuasse e agisse nel silenzio”.


“Noi – scrive Piera Maggio – siamo qui ad attendere con speranza il tuo ritorno, vogliamo giustizia per coloro che questo male abominevole e disumano lo hanno procurato! Io non mi arrendo, noi non ci arrendiamo! E assieme a me, tutte le persone che ti vogliono bene e che attraverso noi, hanno imparato a conoscerti! Ovunque tu sia spero che tu stia bene e che ti senta amata come avremmo fatto noi”.

“Non so dove, non so quando – conclude – , io ti riabbraccerò. Ti vogliamo un mondo di bene”.