Nuovo lockdown, Mattarella: “Responsabilità e collaborazione per tenere aperti uffici, scuole e luoghi pubblici”

Nuovo lockdown, Mattarella: “Responsabilità e collaborazione per tenere aperti uffici, scuole e luoghi pubblici”

“Servono responsabilità e collaborazione da parte di tutti per evitare un nuovo lockdown”. Sono le parole pronunciate dal presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, che è già intervenuto più volte negli scorsi mesi per discutere la questione.


Una situazione che preoccupa tutte le autorità nazionali e ha portato al nuovo Dpcm lo scorso 7 ottobre.


“Solo con l’impegno comune di ognuno si potranno tenere aperte scuole, uffici, luoghi pubblici”. Il messaggio è chiaro: il comportamento della comunità sarà determinante in questa fase della lotta contro il virus. Se l’intenzione delle autorità è quella di evitare ogni chiusura, se non selettiva e di breve durata (ipotesi, questa, avanzata anche in Sicilia), i provvedimenti delle prossime settimane saranno il frutto del comportamento degli italiani.

Il tema è stato oggetto di attenzione anche questa mattina, quando Mattarella ha ricevuto al Quirinale la presidente della Repubblica Ellenica, Katerina Sakellaropoulou, in visita ufficiale in Italia. Era presente il vice ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Emanuela Claudia Del Re.

Nel corso dell’incontro, il presidente italiano ha ribadito l’importanza dell’Europa e del futuro dei fondi previsti dal Recovery Fund, richiedendo la massima tempestività nei provvedimenti previsti dall’accordo.

Altro argomento di conversazione è stata la questione migranti e la drammatica condizione di chi attraversa il Mediterraneo: anche in questo caso, i due capi di Stato hanno concordato sull’importanza strategica della comunità europea per rinnovare le strategie e i progetti in termini di accoglienza e inclusione, soprattutto in periodo di emergenza sanitaria.

Foto

Fonte immagini: Quirinale