Cuccìa, il dolce di Santa Lucia: la RICETTA originale per una preparazione homemade perfetta

Cuccìa, il dolce di Santa Lucia: la RICETTA originale per una preparazione homemade perfetta

SIRACUSA – Protagonista indiscussa del 13 dicembre è la cuccìa, il dolce di Santa Lucia, patrona della città di Siracusa che si festeggia proprio in questa data, in ricordo del suo martirio avvenuto nel 304. Ecco la ricetta per prepararlo a casa.

Imitata da molti e invidiata dai più, questo tipico piatto siciliano ha letteralmente rapito e conquistato tutti i palati ma non è semplice da preparare se non si conoscono i “segreti” del mestiere e la ricetta originale.


Dove è nata la cuccìa?

Secondo la tradizione, proprio nel monastero di Palermo dedicato al Santa Lucia si preparava la cuccìa (dolce a base di grano bollito con crema di ricotta). Il collegamento col frumento si deve al miracolo della martire che, nel 1646, durante una carestia fece arrivare un carico pieno di grano per sfamare la popolazione che, subito, lo bollì e lo mangiò.

In ricordo di quel giorno, proprio il 13 dicembre, spesso si consumano – ancora oggi – soltanto verdure, legumi, panelle e, ovviamente, la cuccìa. A Palermo, tra l’altro, immancabili sono gli arancini (anche in versione dolce).

La ricetta originale della cuccìa di Santa Lucia

Se volete preparare una perfetta cuccìa fatta in casa, in ossequio alla tradizione, vi occorrono semplici ingredienti per un risultato fatto in casa degno di nota. Innanzitutto vediamo, quindi, qual è la ricetta ufficiale del dolce in questione.

Ingredienti

  • 800 grammi di ricotta di pecora;
  • 500 grammi di grano tenero;
  • 300 grammi di zucchero;
  • 100 grammi di capelli d’angelo (zucca candita a strisce sottili);
  • cannella in polvere q.b.;
  • un pizzico di bicarbonato;
  • gocce di cioccolato q.b.;
  • acqua q.b.

Preparazione

  1. Realizziamo la crema di ricotta: mettete la ricotta a sgocciolare e riponetela in frigo per non far perdere il siero. Poi setacciatela, mescolatela bene in una ciotola aggiungendo zucchero, gocce di cioccolato e capelli d’angelo;
  2. Prima di procedere, badate che occorre tenere il grano in acqua per 3 giorni, cambiandola ogni 24 ore. Dopo, sciacquatelo e lessatelo con un po’ di sale e un pizzico di bicarbonato;
  3. Cuocetelo per 50 minuti circa in una pentola a pressione, altrimenti serviranno almeno 3 ore;
  4. Lasciate intiepidire il grano e scolatelo;
  5. Condite il tutto con la crema di ricotta e cannella in polvere.

Non mancano, come è giusto che sia, anche le varianti nella preparazione della cuccìa: il condimento, oltre che crema di ricotta di pecora, può consistere in ricotta vaccina, vino cotto, crema al cioccolato o crema di latte. A ciascuno il suo, purché si cucini per Santa Lucia!

Fonte immagine: Ilviaggioinsicilia.it