Uragano Mediterraneo in Sicilia, Isola “aggredita” dalla squall line: ecco cosa sta succedendo

Uragano Mediterraneo in Sicilia, Isola “aggredita” dalla squall line: ecco cosa sta succedendo

SICILIA – Sono ore di preoccupazione in Sicilia per il passaggio dell’Uragano Mediterraneo, atteso in queste ore nell’isola in concomitanza con l’enorme ondata di maltempo che perdura ormai da 48 ore.

In base alle mappe satellitari che mostrano la situazione meteorologica attualmente in atto, non si può non notare un particolare fenomeno temporalesco in corso nella parte occidentale della Sicilia, in particolare in provincia di Trapani.


Un evento che sembra assumere le sembianze della cosiddetta “squall line”, nota in lingua italiana come linea di groppo, costituita da una lunga e stretta fascia di temporali allineati tra loro in base alla direzione del vento. Tra l’altro, anche in passato la nostra isola è stata già interessata da un fenomeno simile.

La squall line nel primo pomeriggio di oggi, fonte blitzortung.org

Sempre lungo la fascia colpita dalla squall line, si stanno moltiplicando numerosi fulmini. Nelle ore precedenti questi fenomeni elettrici sono rimasti a distanza dalla costa dell’isola, precisamente sopra il Canale di Sicilia. Adesso stanno colpendo anche la terraferma.

A proposito del peggioramento delle condizioni meteo, la Protezione civile diramato un nuovo bollettino meteo per domani, lunedì 25 ottobre, dove si indica l’allerta rossa per le province di Catania e Messina.

Fonte foto: Screenshot blitzortung.org