Sicilia in zona arancione da lunedì 24 gennaio: cosa cambia e quali regole da rispettare

Sicilia in zona arancione da lunedì 24 gennaio: cosa cambia e quali regole da rispettare

SICILIA – È ormai ufficiale il passaggio della Sicilia in zona arancione a causa dell’aumento dei contagi e dei ricoveri in ospedale per Coronavirus.

A confermarlo, in contemporanea con l’ufficialità dell’ordinanza firmata dal ministro Roberto Speranza, è lo stesso Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, facendo leva sul fatto che l’Isola è tornata in zona arancione per il continuo e preoccupante aumento delle Terapie Intensive da parte di persone non vaccinate.


Cosa cambia

Con questo passaggio, cosa cambia effettivamente per il territorio siciliano?

Le limitazioni in zona arancione riguardano solo chi non ha il Super Green Pass. Chi è in possesso della certificazione rafforzata non è soggetto a importanti restrizioni.

Gli spostamenti all’interno del proprio Comune sono sempre consentiti per tutti, mentre quelli verso altri Comuni della stessa Regione e verso altre Regioni sono permessi a chi non ha il Green Pass solo per ragioni di necessità che vanno giustificati attraverso la presentazione di una autocertificazione.

Vige un’eccezione per i Comuni entro i 5mila abitanti dai quali tutti possono spostarsi verso altri Comuni entro 30 chilometri, eccetto i capoluoghi di provincia.

I possessori di green pass base rafforzato possono muoversi liberamente all’interno e fuori dalla Regione.

Bar e Ristoranti

Bar e ristoranti in zona arancione sono accessibili solo a chi ha il Super Green Pass.

Restano comunque consentite la ristorazione e la somministrazione di alimenti e bevande, mantenendo, però, sempre il limite di quattro persone al tavolo (a eccezione dei conviventi).

I negozi che vendono beni o servizi alla persona sono accessibili a tutti i cittadini, così come l’accesso agli uffici pubblici per usufruire dei servizi. Per quanto riguarda i centri commerciali, invece, l’accesso è consentito a tutti nei giorni feriali, mentre nei giorni festivi soltanto a chi ha il super green pass.

Sport e Palestre

Non vigono limitazioni per l’attività sportiva all’aperto, in aree attrezzate o parchi. Certificazione rafforzata, invece, al chiuso ma anche nelle piscine (comprese quelle all’aperto).

Aperta a tutti l’attività riabilitativa e terapeutica, così come gli sport di squadra e attività in centri e circoli sportivi all’aperto.

Deve invece avere il super green pass chi pratica sport da contatto, sia all’aperto che al chiuso. Regola che vale anche per l’attività sciistica in zona arancione.

Discoteche, cinema, teatri e musei

L’accesso a cinema, teatri, sale da concerto, locali di intrattenimento e musica dal vivo al chiuso è consentito solo a chi ha il super green pass. Stessa regola vale per mostre e musei, discoteche e sale da ballo.

Foto di repertorio