Quali sono i Comuni in zona arancione in Sicilia e quali sono le regole in vigore

Quali sono i Comuni in zona arancione in Sicilia e quali sono le regole in vigore

SICILIA – Quali sono i Comuni in zona arancione in Sicilia? E quali sono le regole in vigore per le città uscite dalla zona gialla? 

Sono queste le domande che in queste ore più circolano sul web.


A seguito dell’ultima ordinanza (clicca qui per visionarla) firmata dal Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, i Comuni in zona arancione e dunque dove si registra un netto aumento del numero dei positivi al Coronavirus, salgono a quota 11.

Nello specifico, si tratta di otto Comuni della provincia di Siracusa, uno della provincia di Enna e due proroghe per Comuni che già si trovavano in zona arancione.

L’elenco dei Comuni in zona arancione in Sicilia

I Comuni della provincia di Siracusa finiti in arancione sono: Augusta, Avola, Pachino, Noto, Portopalo di Capo Passero, Rosolini, Ferla, Francofonte.

Uno in provincia di Enna: Catenanuova.

Il provvedimento è entrato in vigore da oggi e scadrà il prossimo 14 settembre.

Sempre con la stessa ordinanza, inoltre, la zona arancione è stata prorogata nei Comuni di Barrafranca (Enna) e Niscemi, in provincia di Caltanissetta.

Le regole in vigore in zona arancione

Cambiano anche le regole per i Comuni finiti in zona arancione. Le misure restrittive varate non sono più quelle dei mesi scorsi, e l’assessorato alla Salute Sicilia ha deciso nelle scorse ore di specificare quanto c’è di diverso.

Clicca qui per leggere tutte le nuove restrizioni vigenti per i Comuni in zona arancione

Facendo un breve sunto si può benissimo dire che, chi non è in possesso di Green Pass o certificazione verde, non può fare molto.

Ritorna il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino del giorno dopo, gli spostamenti sono limitati e cambiano le regole anche per le attività.

Un ritorno alla normalità abbastanza lontano se, ancora in molti, non decidano in tempi brevi di sottoporsi a vaccinazione. Che, lo ricordiamo, al momento resta l’unica arma vincente per sconfiggere il nemico invisibile.

Immagine di repertorio