Covid Sicilia, via ai vaccini per gli over 80: tutte le informazioni utili e le novità sugli hub provinciali

Covid Sicilia, via ai vaccini per gli over 80: tutte le informazioni utili e le novità sugli hub provinciali

SICILIA – Domani, 20 febbraio 2021, si avvia la campagna di vaccinazione contro il Covid per la popolazione over 80 (fino a tutta la classe 1941) in Sicilia.

Gli anziani riceveranno i vaccini Pfizer e Moderna, che prevedono 2 dosi. Come già annunciato negli scorsi giorni, le prenotazioni possono essere effettuate tramite numero verde o tramite il modulo disponibile online sul sito della Regione Siciliana (maggiori info qui o sul portale Costruire Salute).


Saranno coinvolti 66 centri vaccinali, a cui andranno ad aggiungersi, a partire da marzo, le squadre sanitarie che effettueranno la vaccinazione a domicilio per quei cittadini impossibilitati a raggiungere autonomamente i siti dove si effettuano le inoculazioni.

La stima prevista dall’assessorato regionale alla Salute è pari a circa 5.000 vaccini al giorno per la sola popolazione over 80. Al momento risultano prenotate 129.940 persone appartenenti al target interessato.

La campagna di vaccinazione si avvarrà anche degli hub provinciali, in fase di realizzazione nelle città capoluogo.

Palermo

Nel capoluogo regionale, il Policlinico Paolo Giaccone aprirà i locali dell’Istituto di Igiene per gli anziani già prenotati. Si prevedono 102 persone al giorno. La campagna per gli over 80 è in programma fino al 30 aprile 2021.

I vaccini contro il Coronavirus saranno somministrati il sabato e la domenica dalle 9 alle 13 e dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. L’attività sarà integrata con quella a favore degli operatori sanitari e dei dipendenti, che sta proseguendo con i tirocinanti di Medicina dell’Università di Palermo, i farmacisti di comunità, gli informatori scientifici del farmaco e delle tecnologie farmaceutiche.

Inoltre, a breve aprirà la struttura in fase di realizzazione nel Padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo, che conterà circa 120 postazioni oltre alle aree di accoglienza e assistenza post inoculazione.

Siracusa

A Siracusa saranno disponibili 3 postazioni all’ospedale Umberto I, predisposte al piano terra del presidio ospedaliero, 2 a Lentini e una ciascuna ad Avola e Augusta. La programmazione tiene conto delle attuali prenotazioni e prevede circa 280 dosi di vaccino giornaliere. Le prenotazioni sul portale risultano al momento oltre 6.500. Gli over 80 prenotati dovranno presentarsi nella sede scelta nel giorno e nell’ora stabiliti in fase di prenotazione, soltanto 15 minuti prima al fine di evitare assembramenti.

In provincia è partita anche la somministrazione del vaccino AstraZeneca agli under 55 al personale delle forze armate, della Polizia Penitenziaria e al personale docente delle scuole, mentre sono già state completate le RSA, le Case di Cura, le categorie dei medici di medicina generale, dei pediatri, degli odontoiatri. Sono in via di completamento, invece, farmacisti e specialisti accreditati, oltre a ospiti e operatori delle poche ultime Case di riposo rimaste da vaccinare.

L’Asp di Siracusa si sta già organizzando con la messa a regime di 25 ambulatori vaccinali, 21 territoriali e 4 ospedalieri per un proseguimento più rapido della campagna.

A Siracusa, inoltre, il centro di vaccinazione verrà realizzato presso l’Urban Center di via Bixio, con circa 30 postazioni.

Messina

A Messina è stato individuato uno spazio all’interno della Fiera: si tratta del Padiglione 7, ritenuto idoneo dopo un sopralluogo a cui hanno preso parte anche gli esperti della Protezione civile regionale e i rappresentanti dell’Asp.

Le sedi vaccinali saranno:

  • Policlinico di Messina: effettuerà altri 60 vaccini al giorno agli over 80 oltre a quelli già indicati precedentemente (le prenotazioni saranno riaperte a breve);
  • Ospedale Papardo: attualmente sono 2.800 i vaccini prenotati;
  • IRCCS Neurolesi (Casazza);
  • Ospedale Piemonte (sede di viale Europa);

Attivi anche i nosocomi di Milazzo, Barcellona Pozzo di Gotto, Lipari, Patti, Sant’Agata di Militello, Mistretta e Taormina

Hub provinciali nel resto della Sicilia

A Catania, il centro provinciale verrà realizzato all’interno dell’ex mercato ortofrutticolo. Le vaccinazioni si svolgeranno: al PTA San Luigi e al PTA San Giorgio dell’Asp di Catania; nei punti di vaccinazione degli ospedali di Acireale, Biancavilla, Bronte, Caltagirone, Giarre, Militello V.C., Paternò; nel presidio di Nesima dell’ARNAS Garibaldi; negli ambulatori dell’edificio S (Unità Spinale) dell’ospedale Cannizzaro; nel Padiglione 9 del Policlinico Rodolico e nell’edificio B del San Marco di Librino.

A Ragusa, dopo il sopralluogo, è stato individuato l’ex Ospedale civile in piazza Caduti di Nassiryia; ad Agrigento il centro verrà allestito nel Palacongressi, mentre l’hub vaccinale per la provincia di Trapani sarà realizzato nel Centro per l’integrazione degli immigrati, in contrada Cipponeri (circa 50 postazioni).

A Enna, infine, si fa riferimento all’ospedale Umberto I. A Caltanissetta, invece, sarà il Cefpas a ospitare l’hub provinciale di Caltanissetta (24 box).

Fonte immagine: Costruire Salute