Covid, aumento dei casi in Sicilia: boom di positivi a Catania. Focolaio dopo matrimonio: 20 contagiati

Covid, aumento dei casi in Sicilia: boom di positivi a Catania. Focolaio dopo matrimonio: 20 contagiati

SICILIA – I casi Covid continuano ad aumentare: una impennata di positivi è stata segnalata ieri nel bollettino diffuso dal Ministero della Salute con oltre 300 casi, di cui oltre 100 soltanto nella provincia di Catania.

Proprio il capoluogo etneo fa registrare un boom di contagiati. Complici i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei, ma anche le feste private e gli assembramenti.


È il caso della provincia di Palermo, dove a Bolognetta è scoppiato un focolaio a seguito di un matrimonio: 20 i soggetti risultati già positivi.

E intanto la variante Delta fa paura. Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci tenta di “salvaguardare” l’Isola obbligando chi viene in Sicilia da Malta ad effettuare il tampone.

Nello specifico, l’ordinanza delle scorse ore, così cita: “Tampone obbligatorio anche per chi arriva in Sicilia da Malta o per chi vi ha soggiornato nei 14 giorni precedenti. Le stesse misure di prevenzione sono già previste da una precedente ordinanza regionale per chi proviene da Spagna e Portogallo e, come disposto a livello nazionale, dai paesi extra europei IndiaBrasileBangladesh e Sri Lanka“.

Diversi i Comuni in zona rossa, con una Sicilia che rischia la zona gialla.  Prorogata nella giornata di ieri la zona rossa a Mazzarino e istituita quella a Riesi, in provincia di Caltanissetta.