Il Liceo Classico "M. Rapisardi" di Paternò trai partecipanti al Certamen Mutycense: il valore paideutico della competizione - Newsicilia

Il Liceo Classico “M. Rapisardi” di Paternò trai partecipanti al Certamen Mutycense: il valore paideutico della competizione

Il Liceo Classico “M. Rapisardi” di Paternò trai partecipanti al Certamen Mutycense: il valore paideutico della competizione

PATERNÒ – Il 29 marzo 2019 otto alunni del Liceo Classico “M. Rapisardi” di Paternò (in provincia di Catania) hanno partecipato al Certamen Mutycense della lingua latina, indetto dal Liceo Classico” T. Campailla” di Modica, e rivolto agli alunni dei Licei del territorio nazionale.

I giovani, in preparazione al Certamen, hanno seguito con entusiasmo le esercitazioni linguistiche e le riflessioni tematiche, sotto la guida delle docenti Anna Longhitano eConcetta Giuseppina Palazzo, e con grande soddisfazione del dirigente scolastico, Luciano Maria Sambataro; sono stati anche stimolati dall’idea di una “competizione”, intesa come volano di crescita culturale e umana, nonché motivati da un “vivo desiderio” di accostarsi al Latino degli autori classici, come patrimonio dei saperi linguistici, stilistici e umani, su un tema, attuale anche nella società del nostro tempo, “La Natura: ambiente e animali”, tratto dagli autori dell’età classica e imperiale della letteratura latina.



Oggetto della prova è stato un brano delDe re rustica” di Columella, di cui gli studenti hanno svolto la traduzione, l’analisi stilistica e tematica: “Pavonum educatio ……curam poscit. ..nec haec …aliena est agricolae (traduzione:L’allevamento dei pavoni richiede cure attente. ..non è affatto disdicevole a un agricoltore“). Harum autem decor avium etiam exteros, nedum dominos oblectat. Idque genus alitum nemorosis et parvis Insulis, quales obiacent Italiae, facillime continetur (traduzione:La bellezza di questi uccelli diletta anche gli estranei, nonché I padroni. Questo genere di uccelli si può tenere con la massima facilità nelle isolette boscose, quali sono situate a sud dell’Italia“).

In ogni prova agonistica il numero dei vincitori sembra sempre esiguo rispetto a quello dei partecipanti; nella graduatoria, pubblicata dalla commissione esaminatrice, i giovani studenti del Liceo Classico “M. Rapisardi” di Paternò occupano una posizione alquanto rilevante, che lascia ben sperare per il prosieguo. Infatti, su 15 livelli, dopo i primi quattro, tra eletti e degni di menzione, al 6° posto Lucia Abate e Sergio Vitaliti (II B), al 7° Gabriele Guarnera (III A) e Stefano Laudani (III B), al 9° Emma La Manna (II B), al 10° Marco Ciccia e Lidia Consoli (II A), all’ 11° Mattia Carta (II A).


Ad maiora semper agli studenti , da parte del dirigente scolastico e dei docenti.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.