Play-off di Serie B: annichilita la Sampdoria, il Palermo illumina il Barbera!

Play-off di Serie B: annichilita la Sampdoria, il Palermo illumina il Barbera!

PALERMO – Grande festa ieri sera al Barbera.

Sostenuto dal tifo incessante e rumoroso di più di 32.000 spettatori, il Palermo ha dato spettacolo, disputando la migliore partita della stagione. 

Ed è giusto dare i dovuti meriti a mister Mignani, allenatore che non resta ancorato a schemi e a scelte prefissati, ma capace di sperimentare e trovare soluzioni diverse partita dopo partita.

Dopo la soluzione Diakitè sulla fascia destra al posto di Di Mariano da poco tornato disponibile dopo l’infortunio patito nella partita del 19 aprile contro il Parma, ieri l’allenatore rosa si è inventato Brunori a sinistra a formare il trio di attacco con Soleri al centro e Insigne a destra, pronto quest’ultimo a dare una mano al centrocampo quando il pallino del gioco passava alla Sampdoria.

Le scelte operate si sono dimostrate efficaci con Diakitè assoluto protagonista e autore dei due gol che hanno sancito il risultato finale di 2 a 0 per il Palermo, il primo al 43° minuto del primo tempo su cross da sinistra di Brunori, a suo agio nella nuova posizione, e il secondo ad inizio ripresa, al 2° minuto, con un tiro al volo ancora su cross da sinistra, questa volta di Lund.



Per il resto della gara si sono visti una Sampdoria impaurita, confusa e incapace di trovare spazi tra le linee difensive rosa e un Palermo in palla, determinato, attento come non mai nella sua area con Lucioni imbattibile di testa e con Marconi, che aveva sostituito l’infortunato Ceccaroni dopo venti minuti di gioco, implacabile nelle chiusure e nei rinvii, e sempre pronto a rispondere con azioni veloci e ficcanti che hanno causato pericoli ben maggiori di quelli portati dai doriani alla porta di Desplanches.

Da sottolineare anche la prova tutta cuore di Segre, instancabile nel doppio ruolo di argine alle ripartenze avversarie e di promotore dell’azione offensiva e l’apporto prezioso di Soleri al centro dell’attacco, generoso nell’offrire a Insigne un assist perfetto all’8° minuto di gioco, sprecato per imprecisione dal n. 11 in maglia rosa.

Con la vittoria sono stati cancellati i momenti bui che hanno preceduto la partita contro il Südtirol, è tornato l’entusiasmo tra i tifosi ed è cresciuta l’autostima in tutto l’ambiente rosanero.

Il prossimo impegno contro il Venezia, con partite di andata e ritorno, vedrà lunedì sera sicuramente ancora il Barbera vibrante manifestare amore per i propri colori e crederci oltre misura perché con il Palermo visto ieri tutto può succedere!