Caso Miccoli, l’ex calciatore del Palermo si è costituito nel carcere di Rovigo

Caso Miccoli, l’ex calciatore del Palermo si è costituito nel carcere di Rovigo

PALERMO – Aggiornamento riguardante l’ex calciatore del Palermo Fabrizio Miccoli; stamattina la notizia della conferma della condanna per estorsione e rischio carcere, nel pomeriggio di oggi arriva il comunicato che l’ex calciatore si è costituito.

Voglio stare lontano da tutti, sono deluso e amareggiato perché sto pagando per qualcosa che non ho fatto“, queste le parole che Miccoli ha riferito a uno dei suoi avvocati prima di costituirsi, intorno alle 15 di oggi pomeriggio, nel carcere di Rovigo.

L’ex bomber, per via dell’aggravante, non potrà scontare la pena con misure alternative alla detenzione in carcere. Il mese scorso la stessa sorte era toccata a Mauro Lauricella, figlio del boss della Kalsa Antonino “u scintilluni, che è stato condannato a 7 anni con l’ordinario.



Per i giudici Miccoli commissionò all’amico il recupero di 12mila euro dall’ex titolare della discoteca “Paparazzi” di Isola delle Femmine, Andrea Graffagnini, tra il 2010 e il 2011.

Foto di repertorio