Emergenza Coronavirus in Sicilia, tensioni a Palermo: protesta contro Dpcm, ferito un operatore Mediaset

Emergenza Coronavirus in Sicilia, tensioni a Palermo: protesta contro Dpcm, ferito un operatore Mediaset

Emergenza Coronavirus in Sicilia, tensioni a Palermo: protesta contro Dpcm, ferito un operatore Mediaset

PALERMO – Momenti di tensione a Palermo, esattamente in corso Vittorio Emanuele, dove nella serata di ieri si è svolta una manifestazione organizzata da alcuni commercianti – e iniziata alle 18 – contro il nuovo Dpcm del premier Conte, conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid in corso.


Come per Catania nei giorni scorsi, anche in questo caso, alcuni soggetti avrebbero lanciato petardi e bottiglie di vetro contro le forze dell’ordine. Questi ultimi, in tenuta antisommossa, avrebbero reagito con una carica.

Ma non è finita qui: nel trambusto, ad avere la peggio, pare sia stato un operatore di Mediaset, rimasto ferito e per cui è stato richiesto l’intervento dei sanitari del 118.


I manifestanti “ribelli” sarebbero stati inseguiti ma senza risultati: i violenti, infatti, sarebbero fuggiti lungo coso Vittorio Emanuele – dove sono state divelte panchine, fioriere, cestini e quant’altro – per poi sparire nel nulla.

In merito a quanto accaduto è intervenuto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando: “Oggi alcuni gruppuscoli isolati che ricorrono ad inaccettabili atti di violenza hanno confermato il senso di responsabilità e la civiltà dei tanti che pur colpiti da una gravissima crisi sanitaria ed economica stanno legittimamente protestando in modo civile.

Nel dare la mia piena solidarietà alle forze di polizia impegnate, ribadisco che occorre dare risposte a chi sta subendo tale crisi, con adeguati e immediati interventi del Governo nazionale e della Regione, che non possono ignorare le conseguenze sociali ed economiche di provvedimenti, pur necessari, per contrastare una mortale pandemia“.

Fonte immagine Ansa.it