Sparatoria a Messina, ritrovato scooter del presunto killer di Giovanni Portogallo e Giuseppe Cannavò

Sparatoria a Messina, ritrovato scooter del presunto killer di Giovanni Portogallo e Giuseppe Cannavò

MESSINA – Proseguono le indagini sul duplice omicidio di Giovanni Portogallo e Giuseppe Cannavò avvenuto nel quartiere Camaro a Messina. Arrivano nuovi dettagli: è stato ritrovato il ciclomotore del presunto killer, Claudio Costantino, ancora latitante.

Lo scooter si trovava abbandonato tra le sterpaglie lungo la strada che porta ai Colli San Rizzo. Adesso i carabinieri del Ris procederanno a analizzarlo e intanto il mezzo è stato sequestrato.


La Polizia postale ha iniziato anche gli accertamenti sui telefoni cellulari delle vittime e potrebbero emergere importanti verità.

Ancora nessuna traccia, come accennato, del presunto killer Claudio Costantino, ricercato dal 2 gennaio quando sarebbe fuggito dopo aver sparato al 31enne Giovanni Portogallo (morto sul colpo) e al 35enne Giuseppe Cannavò, deceduto successivamente nel reparto di Rianimazione del Policlinico.

C’è da dire che è indagato per favoreggiamento anche il 23enne Bartolo Mussillo, parente di una delle vittime, che con il suo scooter avrebbe accompagnato Cannavò, ferito, all’ospedale Piemonte.

Foto di repertorio