Neonato morto dopo parto in Autostrada, Miccichè: “Rivedere mappa dei punti nascita”

Neonato morto dopo parto in Autostrada, Miccichè: “Rivedere mappa dei punti nascita”

MISTRETTA –Sono profondamente addolorato e sono vicino ai genitori del bimbo morto subito dopo il parto nel Messinese”, dichiara il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, commentando la tragedia del bambino nato prematuramente nella lunga corsa sull’autostrada Palermo-Messina.

La tragedia di Mistretta mi ha colpito molto, perché ritengo inconcepibile che ancora oggi avvengano fatti di questo tipo per la mancanza di punti nascita sufficienti”, prosegue.


“È necessario rivedere l’organizzazione dei territori e la mappa dei punti nascita, per evitare che le gestanti siano costrette a fare cento chilometri per raggiungere l’ospedale più vicino e partorire“, conclude.

La partoriente, in preda ai dolori del travaglio, ha dato alla luce il piccolo prematuramente al settimo mese di gravidanza, proprio durante la corsa in ospedale in direzione del nosocomio di Patti, unico punto nascita attivo nell’area.

La Procura di Patti ha provveduto ad aprire un’inchiesta su quanto tristemente avvenuto. Nelle prossime ore potrebbe essere effettuata l’autopsia sul corpo del bambino, il quale è stato trasportato all’obitorio del Policlinico di Messina.

Immagine di repertorio