Tragedia sulla Messina-Palermo, donna partorisce in autostrada ma il piccolo muore. Aperta inchiesta

Tragedia sulla Messina-Palermo, donna partorisce in autostrada ma il piccolo muore. Aperta inchiesta

MISTRETTA – Lascia sgomenti quanto accaduto nel pomeriggio di ieri lungo l’autostrada A20 Messina-Palermo, dove una donna di Mistretta ha perso il bambino che portava in grembo dopo aver partorito sulla carreggiata.

La partoriente, in preda ai dolori del travaglio, ha infatti dato alla luce il piccolo prematuramente al settimo mese di gravidanza, proprio durante la corsa in ospedale in direzione del nosocomio di Patti, unico punto nascita attivo nell’area.


La venuta al mondo del piccolo è sopraggiunta all’altezza di Santo Stefano di Camastra. La coppia è stata inizialmente assistita da alcuni operatori del presidio antincendio autostradale e, in seguito, dai sanitari del 118.

La donna è stata quindi trasportata con il bambino in ospedale ma, sfortunatamente, il figlioletto non ce l’ha fatta tra la disperazione generale. Il corpicino è giunto ormai senza vita al vicino nosocomio di Sant’Agata di Militello.

Nel tardo pomeriggio la Procura di Patti ha provveduto ad aprire un’inchiesta su quanto tristemente avvenuto. Nelle prossime ore potrebbe essere effettuata l’autopsia sul corpo del bambino, il quale è stato trasportato all’obitorio del Policlinico di Messina.

Immagine di repertorio