Dall’Ucraina a Messina, presto accolti nell’Ateneo siciliano gli studenti in fuga dalla guerra

Dall’Ucraina a Messina, presto accolti nell’Ateneo siciliano gli studenti in fuga dalla guerra

MESSINA – La Sicilia fa sentire la sua voce a supporto della popolazione dell’Ucraina, devastata dalla guerra in atto contro la Russia.

Il rettore dell’Università di Messina Salvatore Cuzzocrea, durante l’inaugurazione dell’anno accademico 2021-2022 nell’aula magna “Vittorio Ricevuto” al polo Papardo, ha dichiarato: “Abbiamo aperto un corridoio umanitario per gli studenti come chiesto dalla ministra Maria Cristina Messa come Università di Messina“.


Aspettiamo i primi studenti dall’Ucraina che saranno accolti presto nel nostro ateneo. Aderendo al percorso delle Università per la Pace siamo naturalmente contro ogni forma di guerra e speriamo tutto termini in tempi brevi“, prosegue.

Rula Jebreal – aggiunge – per i sui libri contro le discriminazioni e il razzismo e a favore dei corridoi umanitari e dell’accettazione degli altri è un grande esempio per tutti noi e siamo onorati di averla qui“.

Noi vogliamo portare nei prossimi mesi nella nostra Università gli standard di eccellenza migliori e completare gli obiettivi già avviati“, conclude.

Foto di repertorio