Quirinale, Fico detta i tempi: “Non si andrà oltre il 3 febbraio. I positivi al Covid-19? Non voteranno”

Quirinale, Fico detta i tempi: “Non si andrà oltre il 3 febbraio. I positivi al Covid-19? Non voteranno”

ITALIA – Il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, è intervenuto oggi pomeriggio nella trasmissione “Mezz’ora in più” condotta da Lucia Annunziata su Raitre per parlare dell’imminente elezione del presidente della Repubblica.

Fico si è soffermato sui passaggi che scandiranno la votazione del successore di Sergio Mattarella, sciogliendo anche il nodo relativo ai parlamentari che potrebbero non essere presenti a causa del Coronavirus.


È già annunciato che ci sarà una votazione al giorno, fermo restando che nella conferenza dei capigruppo questa è una cosa che può essere cambiata. Ma in linea di massima rimarrà così“, sottolinea.

Per eleggere il presidente della Repubblica si deve raggiungere una maggioranza dei due terzi, dalla quarta una maggioranza assoluta“. Una procedura che “allunga i tempi” ma che non si protrarrà oltre la scadenza del mandato di Mattarella, fissata per il 3 febbraio.

Abbiamo molti giorni di votazione, possiamo dire che ognuna di queste è buona per l’elezione del presidente della Repubblica. Sono fiducioso. Si vota ad oltranza“.

I positivi al Coronavirus – ha aggiunto ancora Fico – non possono votare. Non è una violazione di procedura. Ora sono positivi alla Camera in 29, ma la curva è in discesa“.

Immagine di repertorio