È morto Gianni Bisiach, il giornalista che raccontò per primo la mafia di Corleone

È morto Gianni Bisiach, il giornalista che raccontò per primo la mafia di Corleone

ITALIA È morto Gianni Bisiach a Roma, all’età di 95 anni, giornalista, scrittore autore di importanti inchieste e speciali di storia.

Ha lavorato anche per “Radio anch’io” e nel 1962 è arrivato a Corleone per raccontare la mafia in una delle prime inchieste televisive sul fenomeno.


Bisiach era ricoverato da tempo in una Rsa e la notizia della morte è stata confermata dall’avvocato e suo grande amico Giorgio Assumma.

La carriera di Bisiach è costituita da oltre 3mila documentari, inchieste-reportage e video-interviste, varie migliaia tra fotografie e articoli, da 4mila puntate del programma “Un minuto di storia” realizzate sino al 2013.

Bisiach ha intrapreso, e forse aperto, la strada della divulgazione storica, attraverso, spiega il sito del Quirinale, uno “storytelling visivo costruito con taglio giornalistico e rigorosa attenzione alla qualità delle fonti“.

Sui social si leggono le parole di affetto in memoria della sua persona e della sua carriera.

In foto Gianni Bisiach