Covid Italia, nuova ordinanza: il coprifuoco potrebbe essere anticipato, zona arancione nel weekend

Covid Italia, nuova ordinanza: il coprifuoco potrebbe essere anticipato, zona arancione nel weekend

ITALIA – Si è concluso dopo circa un’ora il vertice tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i capidelegazione della maggioranza, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia e membri del Cts.

La riunione era stata convocata per fare il punto sull’emergenza Covid-19 in vista della scadenze delle misure restrittive messe in campo per Natale, Capodanno ed Epifania.


Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, incontrerà nelle prossime ore il Cts e i membri della Cabina di regia per il monitoraggio regionale. I temi da affrontare spazieranno dall’assegnazione delle nuove fasce di colore al rientro a scuola, dai trasporti al coprifuoco che potrebbe essere anticipato alle ore 20.

Si starebbe valutando l’approvazione di un “provvedimento ponte” tra il 7 e il 15 gennaio, vale a dire tra la data di scadenza del decreto Natale e quella dell’ultimo Dpcm. La decisione permetterebbe così di valutare con più precisione l’andamento epidemiologico. Il provvedimento potrebbe contenere sia il sistema delle fasce di colori per le Regioni, sia misure da applicare a livello nazionale.

Queste al momento le ipotesi:

  • il 9 e 10 gennaio l’Italia dovrebbe essere in zona arancione con chiusura di bar e ristoranti (aperti solo per asporto e domicili) e sarà vietato uscire dal proprio Comune;
  • dal 7 gennaio e fino al 15 dovrebbe essere consentito lo spostamento tra le Regioni solo per ragioni di necessità;
  • dovrebbe essere prorogato il divieto di ospitare a casa più di due parenti o amici, minori di 14 anni esclusi. Una misura già presente nel decreto Natale che scade il 6 gennaio e che potrebbe essere prorogata fino al 15 del mese in corso.

Pare, inoltre, che siano stati decisi i cambiamenti riguardanti i parametri di valutazione per le Regioni: con l’Rt a 1,25 potrebbe scattare la zona rossa, con 1 si finirà nella fascia arancione.

Fonte: Facebook – Giuseppe Conte