Solidarietà e supporto ai migranti. Le iniziative della Prefettura di Catania

Solidarietà e supporto ai migranti. Le iniziative della Prefettura di Catania

CATANIA – Continuano gli sbarchi sulle coste catanesi, uomini, donne e bambini che spinti da guerra, povertà e persecuzioni scelgono l’incertezza del mare per la speranza di una vita più dignitosa. In quest’ambito l’attività svolta in prima linea dalla Prefettura di Catania si è sempre contraddistinta per efficacia d’intervento e umanità e su impulso del prefetto Maria Guia Federico, nella giornata odierna sono state assunte due importanti iniziative.

La prima riguarda la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa con la  Croce Rossa Italiana nella persona del  presidente provinciale  Carmelo Stefano Principato, che si propone di perseguire il raggiungimento di obiettivi che possano consentire alla C.R.I. di svolgere l’attività di RFL “Restoring Family Links”. Troppo spesso giunte stremate queste persone vengono trasportate d’urgenza nei presidi ospedalieri spesso perdendo le tracce dei familiari giunti con loro, spesso per difficoltà nella traduzione. La Croce Rossa Italiana si impegna, ove necessario, al trasporto dei familiari nel presidio ospedaliero individuato per il ricovero del parente prossimo, alla riunificazione familiare nel luogo di destinazione individuato dalle autorità competenti, entro e non oltre il territorio siciliano, nonché a sostenere tutti gli oneri che ne derivano. Tali attività  verranno agevolate dalla Prefettura nel rapporto con gli enti interessati.   

La seconda riguarda la sottoscrizione del  “Protocollo d’intesa operativo – Sbarchi al Porto di Catania”. Il Protocollo è stato sottoscritto  tra la Prefettura, l’ASP ed Emergency ONG Onlus con la finalità di facilitare, in armonia con le autorità locali e le altre ONG/Associazioni, il corretto percorso di cura e gestione delle nevralgie, socio-sanitarie ed amministrative dei migranti sbarcati a Catania, attraverso l’utilizzo del Polibus (ambulatorio mobile) nel quale, presente personale medico ed infermieristico, saranno prestate le prime cure di carattere medico-sanitario. 

Commenti