Recuperati sette corpi del barcone naufragato a Lampedusa: cinque le salme ancora ricercate

Recuperati sette corpi del barcone naufragato a Lampedusa: cinque le salme ancora ricercate

LAMPEDUSA – Dopo lo scorso 7 ottobre, data in cui è naufragato un barchino con dei migranti a bordo, oggi sono state recuperate e trasferite al molo favarolo di Lampedusa, le prime sette salme degli annegati.

I sette corpi fanno parte di quei dodici individuati nei giorni scorsi a 60 metri di profondità, in seguito al naufragio del barcone su cui viaggiavano nella notte tra giorno il 6 e il 7 ottobre. A pensare alle operazioni di recupero sono stati i sommozzatori della Guardia Costiera.



Questi ultimi hanno intrapreso oggi le azioni di salvataggio immergendosi fino al punto in cui si trova sott’acqua il barcone, a circa sei miglia dalla costa di Lampedusa.

L’operazione di oggi è la seconda dopo il recupero delle tredici salme di sole donne. Tuttavia, secondo quanto emerge dalle videoriprese della Guardia Costiera, rimarrebbero ancora cinque corpi da recuperare e, ovviamente, non vengono escluse le ipotesi che nelle circostanze possano essere ritrovati altri corpi.


Fonte immagine Ansa.it