Primo decesso per legionella in Sicilia, già da maggio si parla di un nuovo rischio epidemiologico

Primo decesso per legionella in Sicilia, già da maggio si parla di un nuovo rischio epidemiologico

SIRACUSA – Emergenza legionella a Siracusa, dove una donna sarebbe deceduta nelle ultime ore a causa di questa malattia.


La vittima si trovava ricoverata all’ospedale Umberto I di Siracusa e, dopo la notizia del decesso, all’interno del presidio ospedaliero, sarebbero scattatate tutte le operazioni previste dai protocolli.


In primo luogo sarebbe stata avviata un’analisi epidemiologica per risalire agli ultimi contattati avuti dalla donna prima del ricovero in ospedale.


Di questa nuova infezione si era occupata la nostra redazione già nel mese di maggio, quando in piena chiusura si parlava già della possibilità di una nuova emergenza.



Questo virus è causato da un batterio denominato Pneumophilia, che si trova più frequentemente in acque di sorgente, fiumi, laghi o stagni. Si propaga attraverso le condotte idriche locali e causa una forma di polmonite chiamata interstiziale.

Tra le misure per la prevenzione sempre l’Istituto Superiore di Sanità aveva indicato la verifica della temperatura dell’acqua e della sua corretta circolazione.

Immagine di repertorio