Pipì in strada, maxi-multa da oltre 3mila euro a turista: “Sono 3 mesi di stipendio, sono rovinato”

Pipì in strada, maxi-multa da oltre 3mila euro a turista: “Sono 3 mesi di stipendio, sono rovinato”

PORTO EMPEDOCLE – “Quando scappa, scappa”, si dice in genere quando si deve correre urgentemente in bagno: fare la pipì in strada, però, è costato caro a un cittadino romano in visita a Porto Empedocle, nell’Agrigentino.

L’uomo, sorpreso dai carabinieri della stazione locale nella strada che conduce da Porto Empedocle alla Scala dei Turchi, ha ricevuto una multa di ben 3.333 euro.



Il turista, naturalmente dispiaciuto per l’accaduto, avrebbe però dichiarato di aver agito in modo scorretto semplicemente per un bisogno fisiologico (camminava, infatti, da ore in una strada deserta e sotto il sole) e di non aver avuto intenzione di offendere la pubblica decenza.

“Sono tre mesi di stipendio, mi hanno rovinato”, avrebbe dichiarato il malcapitato in una lettera di denuncia, inviata a diverse testate locali nella speranza di ricevere una riduzione della multa e di sensibilizzare su situazioni spiacevoli di questo tipo.


Il turista avrebbe anche dichiarato di non voler tornare più in Sicilia a causa del trattamento subìto.

Immagine di repertorio