Manager antimafia a Palermo, troppe ombre e cattiva gestione ex Asi

Manager antimafia a Palermo, troppe ombre e cattiva gestione ex Asi

PALERMO – Gli ex consorzi Asi cambiano veste.

Dal prossimo lunedì, infatti, alla guida dell’ufficio periferico Irsap di Palermo sarà Gaetano Collura, dirigente dell’ente e in passato incaricato dalle prefetture di Palermo e Trapani di assistere i commissari inviati nei comuni di Isola delle Femmine e Castellammare del Golfo sciolti per mafia, dopo aver ricoperto anche incarichi di dirigente tecnico in numerose amministrazioni.

A deciderlo è stato l’istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive, secondo cui l’ex Consorzio Asi di Palermo “ha registrato nel tempo una scandalosa gestione economico-finanziaria, evidenziando per di più la presenza di un sistema opaco e ombre di mala politica”.

Anomalie e opacità hanno riguardato ingenti somme legate ad appalti pubblici, locazioni di immobili che si aggiungono a “un degrado infrastrutturale macroscopico negli agglomerati di Brancaccio, Carini e Termini Imerese, corredato da una serie di evidenti atti di mala gestione senza soluzione di continuita’”.

L’Irsap, afferma il presidente Alfonso Cicero, “eredita una gestione dell’ex Asi di Palermo allarmante e disastrosa, caratterizzata da illegittimita’ e ombre che ho denunciato, come la grave omissione rappresentata dal ritardo di quasi un anno con cui e’ stata avviata la richiesta di informative antimafia prefettizie”.

Commenti