Focolaio tra gli impiegati dell’azienda raccolta rifiuti, salgono a 26 i casi: si attende l’esito di 800 tamponi

Focolaio tra gli impiegati dell’azienda raccolta rifiuti, salgono a 26 i casi: si attende l’esito di 800 tamponi

PALERMO – Aumenta la preoccupazione per il focolaio che si è sviluppato all’interno della Rap di Palermo. Secondo quanto comunicato dal presidente dell’azienda, Giuseppe Norata, i casi di test su tampone positivi sono saliti a 26.


Si attendono, intanto, gli esiti di tamponi e test sierologici di 800 impiegati dell’azienda municipalizzata. Alcuni test sierologici, nei giorni scorsi, erano risultati negativi ma poi i tamponi hanno dato invece esito positivo.


Il focolaio, che ricordiamo si è creato all’interno dell’autoparco dell’azienda municipalizzata di Brancaccio, oltre a creare una tensione per quanto riguarda l’aspetto sanitario, ha creato una vera e propria emergenza rifiuti nel capoluogo siciliano.



Circa il 50% dei dipendenti della Rap è, infatti, al momento in malattia e questo ha creato non pochi disagi nella gestione dei rifiuti. Da alcuni giorni sono in azione anche delle aziende private che stanno provando a supportare la municipalizzata a smaltire il lavoro arretrato.

Fonte immagine CTV news Ottawa