Loading...

Apertura abusiva, affluenza in soprannumero e alcolici senza autorizzazione: sequestrata la discoteca “Officina” – FOTO

Apertura abusiva, affluenza in soprannumero e alcolici senza autorizzazione: sequestrata la discoteca “Officina” – FOTO

MESSINA – I poliziotti delle volanti, insieme ai colleghi dell’ufficio polizia amministrativa e sociale, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Messina nei confronti della discoteca “Officina” di via Croce Rossa.

È stato denunciato in stato di libertà il titolare dell’attività per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o intrattenimento.



Le forze dell’ordine, su indagini svolte in relazione ad alcuni episodi che si sono verificati a ottobre, hanno accertato che nel locale non venivano rispettate le prescrizioni dell’autorità a tutela della pubblica sicurezza, creando un grave rischio per l’incolumità dei presenti.

In barba all’autorizzazione rilasciata dal Questore di Messina che non permetteva un’affluenza superiore a 300 persone, all’interno del locale era stato dato l’accesso a circa 1.500 avventori. A questi era stato permesso di utilizzare inoltre un soppalco attrezzato con tavoli e divanetti fisicamente interdetto al pubblico.


Come se non bastasse, venivano somministrate bevande alcoliche in assenza della licenza comunale. Durante i controlli è stata verificata anche la presenza di due soli addetti antincendio, al posto dei tre prescritti dal provvedimento del Questore.

Il locale in questione è lo stesso già oggetto lo scorso 26 ottobre di provvedimento di sospensione dell’attività per 30 giorni.