Avellino prossimo avversario del Catania: disposizione tattica e modulo degli irpini

Avellino prossimo avversario del Catania: disposizione tattica e modulo degli irpini

CATANIA – È tempo di costruire l’armatura più congeniale per affrontare l’Avellino, prossimo avversario del Catania in questo cammino play-off.

Sarà Catania-Avellino ai play-off

Lo scontro tra le squadre è già avvenuto in due occasioni nel corso della stagione e due volte l’Avellino ha portato a casa i 3 punti.

Si alza notevolmente l’asticella, gli uomini di mister Zeoli dovranno preparare in fretta e furia un match importantissimo. Vediamo come potrebbero disporsi tatticamente i nostri avversari a partire da martedì.

Centrocampo d’inserimento e squadra compatta

La flessibilità tattica è uno dei punti di forza degli uomini allenati da Michele Pazienza, trovare un antidoto alle situazioni in campo non è cosa da poco.

I bianconeri si distinguono per una fase offensiva manovrata che porta spesso alla conclusione. Altro aspetto da non sottovalutare riguarda gli inserimenti senza palla da parte dei centrocampisti, trovando la via del gol in diverse occasioni.

I 29 gol subiti in 38 gare disputate devono servire da monito per capire il lavoro svolto dall’allenatore. L’Avellino si presenta come una squadra solida e allo stesso tempo concreta sotto porta.



I moduli pensati dagli irpini

Il modulo collaudato dagli irpini è il 3-5-2 ma negli ultimi giorni è stato provato anche il 4-3-3, utilizzato a gara in corso quando il match lo richiedeva.

Non è da scartare la variabile del 4-3-1-2, modulo sul quale si voleva puntare già ad inizio stagione. L’interprete dietro i due attaccanti potrebbe essere uno tra Sgarbi, Russo e Varela con quest’ultimo ancora indietro di condizione.

Catania col fattore rodaggio, Avellino all’esordio dopo quasi un mese di stop

Tornando sul lato rossazzurro, il Catania può giocare sul fattore rodaggio, mentre per l’Avellino si tratta del vero e proprio esordio nella fase finale play-off dopo quasi un mese di stop (ultima gara ufficiale il 27 aprile).

Se pensate sia stata l’urna più sfortunata possibile, provate a pensare come foste dall’altro lato della trincea. Forse anche i campani avrebbero preferito incontrare qualcos’altro.

Fonte foto Instagram: Catania FC e usavellino1912_official