Il Consiglio Comunale dei ragazzi dell’IC G.Fava di Mascalucia partecipa alla commemorazione della “ Festa della Repubblica”

Il Consiglio Comunale dei ragazzi dell’IC G.Fava di Mascalucia partecipa alla commemorazione della “ Festa della Repubblica”

CATANIA – Il 2 giugno rappresenta per tutti noi italiani una giornata particolarmente solenne poiché ricorda la nascita della Repubblica Italiana. Una giornata celebrativa dichiarata Festa nazionale della Repubblica sin dal 1949 per ricordare il giorno in cui tre anni prima si era svolto il referendum con cui gli italiani, dopo 85 di monarchia della dinastia dei Savoia, votarono per cambiare la forma di governo del Paese in una Repubblica Costituzionale.

Momento commemorativo celebrato non solo a Roma con la tradizionale parata militare ai Fori Imperiali alla presenza delle più alte cariche dello Stato, la deposizione di una corona d’alloro al Milite Ignoto presso l’Altare della Patria, la spettacolare esibizione delle frecce tricolori ma anche un ogni comune della nostra Penisola.

Anche a Catania tale ricorrenza è stata vissuta con particolare emozione anche perché arricchita durante una delle sue fasi cerimoniali dalla presenza dei Consigli comunali dei ragazzi della provincia catanese insieme ai loro Babysindaco riunitisi alla Villa Bellini per espresso desiderio del Prefetto, dott.ssa Maria Carmela Librizzi che così ha affermato: “Celebrare la festa della Repubblica contribuisce a riaffermare i valori di libertà e democrazia, valori posti alla base della nostra Costituzione. Non possiamo non affidare la custodia e la pratica di questi principi fondamentali alle giovani generazioni”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presente all’evento anche la Baby sindaco del CCdR di Mascalucia Ginevra Aulino, studentessa dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Fava, guidato dal Dirigente Scolastico prof.ssa Viviana Ardica, con le consigliere Irene Marino e Martina Fassari.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Insieme a tutti i ragazzi, schierati nel quadrato del “piazzale della Musica” della Villa “Bellini” il coordinatore del progetto dei CCR – Consigli Comunali dei Ragazzi, preside Giuseppe Adernò.

Durante la cerimonia è stato letto il messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ai Prefetti: “L’Italia, convintamente impegnata nella ricerca di vie di uscite al conflitto in Ucraina che ‘intercetta e fa retrocedere il progresso della condizione dell’umanità’, è ancora una volta chiamata a ‘porre fine all’insensatezza della guerra e promuovere le ragioni della pace”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La cerimonia in cui erano presenti, oltre il Prefetto, Autorità Religiose, Civili e Militari si è conclusa con l’esecuzione della Norma di Bellini da parte dell’orchestra giovanile del Liceo Musicale catanese.