Area Popolare tende la mano a Sicilia Democratica, Giuffrida entra nel gruppo

Area Popolare tende la mano a Sicilia Democratica, Giuffrida entra nel gruppo

CATANIA – Il consiglio comunale si conferma magmatico dal punto di vista della composizione dei gruppi e degli equilibri tra maggioranza, opposizione e amministrazione.


Ci sono da “rettificare” le parole del capogruppo di Articolo 4 Nuccio Lombardo che oggi ha annunciato l’ingresso di Giusepe Catalano, proveniente da Sicilia Democratica, all’interno della propria pattuglia.

Lombardo aveva attaccato “l’incoerenza” di un altro consigliere di SD, Sebastiano Arcidiacono, e lo aveva bollato come “componente del gruppo misto” dopo la perdita del terzo componente Catalano.


Però Arcidiacono e Nicotra non andranno al misto perché il gruppo di SD continuerà a esistere grazie al gesto “cavalleresco” di Area Popolare che ha “prestato” il proprio consigliere Salvo Giuffrida alla formazione nata su input di Lino Leanza

Un gesto che Manlio Messina rivendica come “di politica sana che va oltre gli schieramenti e le logiche partitiche perché noi abbiamo rispetto dei nostri avversari che sono persone e non li consideriamo nemici”.

L’effetto “Titanic” dovuto alle gravi condizioni di salute del leader Lino Leanza è stato al momento tamponato.

Inoltre il capogruppo Lombardo aveva parlato di una mozione di sfiducia nei confronti di Arcidiacono che è vicepresidente vicario del consiglio. Riuscirà la maggioranza a portarla in aula e a farla approvare visti gli ultimi chiari di luna in consiglio?