Etna, conclusa l’ennesima eruzione. L’Ingv: “Attività stromboliana finita, colata lavica non più alimentata”

Etna, conclusa l’ennesima eruzione. L’Ingv: “Attività stromboliana finita, colata lavica non più alimentata”

CATANIA – Si è conclusa nella tarda mattinata di oggi, martedì 20 luglio, l’eruzione dell’Etna nata nel corso della notte che aveva causato fontane di lava e la produzione di cenere vulcanica.

Attraverso un nuovo comunicato, l’Ingv di Catania ha reso noto che “attraverso le osservazioni effettuate” dal personale preposto “su terreno, l’attività stromboliana è finita e la colata che si dirigeva verso Sud-Ovest non è più alimentata“.


Ulteriori aggiornamenti verranno tempestivamente comunicati“, conclude l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia etneo.

L’eruzione dell’Etna, in mattinata, aveva provocato forti boati che erano stati uditi fino a Catania, con numerosi cittadini che avevano testimoniato l’accaduto tramite diversi commenti sui social network.

Come di consueto, comunque, la spettacolare eruzione del vulcano attivo più alto d’Europa non ha causato particolari preoccupazioni per i residenti dell’area pedemontana.

Unico “problema” la temporanea chiusura del settore B2 dello spazio aereo dell’aeroporto di Catania, con la limitazione del traffico a 4 arrivi l’ora. La situazione nell’aerostazione etnea è comunque in leggero miglioramento, nonostante persistano ancora dei ritardi.

Fonte foto: Facebook – Rita Pintaudi