Tragedia SS 121, due stories su Instagram di Manuel “raccontano” la serata al Banacher

Tragedia SS 121, due stories su Instagram di Manuel “raccontano” la serata al Banacher

ADRANO – Due stories su Instagram, prima della tragedia, prima di sedersi in quella Seat Leon e perdere la vita, per sempre: sul profilo Facebook di Manuel Petronio, il 17enne di Adrano, che è deceduto insieme agli altri 3 giovanissimi a bordo di quell’auto, iniziano ad arrivare i primi messaggi di cordoglio.


“Riposa in pace Manuel”, scrive Samuele. “Non si può morire così”, scrive Clizia.


Incredulità, sgomento, disperazione. Non si parla d’altro a Catania e provincia, che della strage avvenuta stamani all’alba, intorno alle 5 lungo la Strada Statale 121. È proprio sul punto dove alcuni giorni fa aveva perso la vita Antonino Crisafulli, 65enne di Motta Sant’Anastasia, che il conducente dell’auto in questione – un 40enne ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania – avrebbe perso il controllo del mezzo che si è ribaltato e “spezzato” in due parti.

Oltre Manuel e il conducente, l’unico sopravvissuto, sono morti anche la convivente del 40enne, Lucrezia Diolosà Farinato, 28 anni; Salvatore Moschitta, 20 anni ed Erika Germanà Bozza, 15enne.

I cinque adraniti stavano rientrando a casa dopo una serata trascorsa nella discoteca Banacher di Aci Castello (CT). È proprio da lì che Manuel avrebbe girato due video mentre ballava, cantava e si divertivacome si può evincere dalla foto in basso – insieme agli amici. Quelli di sempre, quelli che adesso si disperano e non si danno pace.

Screenshot video Instagram

La Procura di Catania aprirà un’inchiesta per omicidio stradale. L’auto incriminata si trova già sotto sequestro.

Fonte immagine Facebook