Omicidio Cantarero, applausi e lacrime ai funerali della 27enne uccisa: corpo dentro bara bianca

Omicidio Cantarero, applausi e lacrime ai funerali della 27enne uccisa: corpo dentro bara bianca

CATANIA – Si sono celebrati stamattina alle ore 11 nella chiesa della Sacra Famiglia al viale Mario Rapisardi di Catania i funerali di Giovanna Cantarero, la 27enne assassinata venerdì 10 dicembre a Lineri, frazione di Misterbianco, mentre usciva dal panificio-pasticceria dove lavorava.

La salma della giovane ha fatto ingresso nel santuario all’interno di una bara bianca, accompagnata dagli applausi e dalle lacrime di familiari e conoscenti che hanno partecipato alla funzione.


Nella giornata odierna, la città dell’elefante ha osservato il lutto cittadino in segno di rispetto nei confronti della vittima di femminicidio. Intanto, ieri mattina, è stato ritrovato il cadavere dell’ex Sebastiano Spampinato, identificato come l’autore dell’uccisione della 27enne.

Spampinato si sarebbe suicidato con un colpo di pistola alla tempia all’interno di un casolare abbandonato al Villaggio “Campo di Mare” a Vaccarizzo, nella parte meridionale del capoluogo etneo.

Immagine di repertorio