Ognina non è più “munnizza free”, gli incivili della zona gialla sporcano ancora il porto – FOTO

Ognina non è più “munnizza free”, gli incivili della zona gialla sporcano ancora il porto – FOTO

CATANIA – Un buon auspicio infranto nel giro di una settimana. Il porticciolo di Ognina si riempie nuovamente di rifiuti a pochi giorni di distanza dal sopralluogo dell’amministrazione comunale e dell’associazione “Plastic Free” per ripulire dall’immondizia la nota ‘finestra sul mare’ del borgo marinaro etneo.

Gli incivili, infatti, sono tornati a depositare scarti e rifiuti in diversi punti lungo il molo presente sotto piazza Mancini Battaglia. Un’azione indecorosa incentivata, probabilmente, dal passaggio della nostra Regione in zona gialla e dalle belle giornate della seconda metà di febbraio.


Il porticciolo, oltre a essere il secondo accesso nautico da e per la città dell’elefante, rappresenta anche un’attrazione turistica e un angolo storico del capoluogo etneo che continua a mantenere intatto il suo incanto nonostante le continue trasformazioni urbane.

Compiendo un rapido giro, ci si accorge immediatamente della presenza di bottiglie e bicchieri di plastica. Non mancano nemmeno cartoni, buste della spesa e contenitori per alimenti malamente abbandonati a pochi passi dalle imbarcazioni ormeggiate.

Addirittura, su uno dei massi che delimitano una delle banchine, sono evidenti anche i resti di un recente banchetto a base di cozze. Inoltre, anche nel borgo marinaro si ripete la consuetudine del lancio a terra della mascherina già visto in passato in altre zone catanesi.

Soltanto pochi giorni fa, in occasione della settimana dedicata alla ricorrenza del Carnevale, in piazza Europa si erano replicati simili episodi di inciviltà, con coriandoli e stelle filanti abbandonati anche sulle aree verdi dello storico spazio catanese.