Morte Stefano Paternò, “esiste la correlazione col vaccino”: ecco cosa ha causato il decesso

Morte Stefano Paternò, “esiste la correlazione col vaccino”: ecco cosa ha causato il decesso

MISTERBIANCO – Emergono nuovi dettagli sulla morte di Stefano Paternò, sottufficiale della Marina Militare italiana. L’uomo, in servizio alla base di Augusta (SR) ma originario di Misterbianco (CT), era deceduto poche ore dopo aver ricevuto una dose di vaccino AstraZeneca contro il Covid.

Dopo mesi di indagini, si è arrivati a quella che sembra essere la verità: il militare sarebbe morto per le conseguenze di una Sindrome da Stress Respiratorio Acuto ed esiste una “correlazione eziologica” tra il decesso e la somministrazione del vaccino.


La risposta immunitaria citata, risultata poi nel decesso, sarebbe stata la conseguenza di un pregresso Covid silente. Sempre la Procura specifica che tale reazione avrebbe comportato “una risposta infiammatoria esagerata“.

Questa la conclusione annunciata nelle scorse ore dalla Procura di Siracusa sulla tragedia che ha colpito il 43enne. Pare che non siano state rilevate condotte colpevoli da parte del personale sanitario e parasanitario.

Nelle scorse ore è stato disposto anche il dissequestro del lotto di AstraZeneca (ora denominato Vaxzevria), sottoposto al provvedimento di sequestro a marzo proprio in seguito al caso di Stefano Paternò.

Fonte foto: Rosolino Michele Fontana, Facebook