Turisti in fuga da un ristorante di Agrigento “perché la cuoca è nera”

Turisti in fuga da un ristorante di Agrigento “perché la cuoca è nera”

AGRIGENTO – Che il valore di una persona non si misura dal colore della pelle potrebbe sembrare un concetto ormai consolidato, eppure un episodio avvenuto nei giorni scorsi in un ristorante di Agrigento dimostra il contrario.

Cos’è successo?

In base a quanto ricostruito, una turista di 60 anni era entrata in un ristorante del posto insieme al compagno. Dopo aver dato un’occhiata al menu, ha chiamato la cameriera e le ha fatto una domanda riguardo alla chef del locale: voleva sapere se fosse di origine africana. Dopo aver ricevuto la conferma, la donna ha deciso di andarsene.

Chi è la pluripremiata cuoca di colore

La cuoca del ristorante è Mareme Cissè, una professionista molto apprezzata per aver ottenuto vari riconoscimenti, inclusa la vittoria come campionessa mondiale di Cous cous. Marame è originaria del Senegal e si è trasferita ad Agrigento nel 2012 per ricongiungersi con suo marito.



Il racconto del titolare

La vicenda è stata raccontata su Facebook da Carmelo Roccaro, il presidente della cooperativa sociale che gestisce il locale. Nel post intitolato “Lettera a una sconosciuta“, Roccaro ha descritto l’episodio: “Dopo qualche minuto ti ho visto alzare da tavola, disturbata, e dirigerti verso l’uscita. Ti sono venuto incontro per capire cosa stesse succedendo ma non mi hai degnato di uno sguardo e, alquanto seccata, non hai neanche risposto al mio saluto e sei andata via, così.

Karima mi guardava con gli occhi sgranati e a bocca aperta dicendomi ‘dopo avere visto il menù la signora mi ha chiesto se per caso la proprietaria del ristorante fosse una signora neg…di colore. E alla mia conferma si è alzata dicendo che non voleva più cenare qui…‘. Io non conosco chi sei, la tua storia, i tuoi problemi e – continua il titolare – non oso nemmeno giudicarti. So solo che ho sentito una grande tristezza nel cuore. Ieri sera ho preso consapevolezza di quanto profondo e radicato sia questo sentire che emerge dal lato oscuro delle persone. Ma, ti sembrerà strano, ieri io ti ho anche ammirato. Ti ho ammirato perchè hai avuto la coerenza di dire quello che tante persone, concittadini, amici pensano ma non hanno il coraggio di ammettere“.

In foto la chef Marame Cissè